6.3 C
Sassano
sabato, 28 Gennaio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Basilicata, la GdF scopre evasione dell’iva per 57mln euro: coinvolto il Vallo di Diano

    Società fittizie nel Vallo di Diano, è quanto emerge dall’operazione “Corto circuito” della Guardia di Finzanza di Potenza. Che ha scoperto un’evasione dell’Iva per oltre 57 milioni di euro.

    Le Fiamme Gialle hanno arrestato 3 soggetti, due in carcere e uno ai domiciliari, eseguito il sequestro preventivo di beni per un totale di circa 57 milioni di euro (riconducibili a 22 persone) e notificato anche l’obbligo di firma ad altri due indagati.

    L’indagine, durata 5 anni e coordinata dalla Procura della Repubblica di Lagonegro, ha permesso di neutralizzare un’organizzazione criminale dedita all’evasione dell’Iva sugli acquisti di elettrodomestici e prodotti hi-tech, effettuati in diversi Paesi europei, quali Olanda, Bulgaria, Cipro, Germania, Repubblica Ceca e Slovacchia”. L’organizzazione si avvaleva di una vasta filiera di imprese “cartiere” dislocate prevalentemente in provincia di Salerno, anche nel Vallo di Diano, che ometteva di versare l’Iva all’erario.

    In carcere sono finiti un uomo di Roma, ritenuto dagli investigatori “dominus dell’associazione a delinquere, e uno di Atella, suo stretto collaboratore”; ai domiciliari un commercialista di Napoli. Tra gli indagati anche 5 salernitani, accusati di aver partecipato come prestanome alla grossa truffa all’Erario. Si tratta di 1 salernitano e 4 valdianesi – come riporta IlMattino di oggi – di Padula, San Rufo, Sant’Arsenio e Montesano sulla Marcellana. Il Vallo di Diano è stato al centro degli accertamenti per la presenza di società fittizie.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli