2.4 C
Sassano
venerdì, 3 Febbraio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Batterio listeria, il dottor Rocco Panetta: “Attenzione ai frigoriferi ambulanti”

    {vimeo}279247762{/vimeo}

    “Il batterio Listeria monociytogenes non sopravvive solo nei surgelati di origine vegetale, la cui successiva cottura ad una temperatura di almeno 65°C per alcuni minuti ne determina la morte, impedendo, per fortuna, l’instaurarsi di una tossinfezione alimentare nel consumatore. Questo batterio sopravvive in prodotti alimentari di origine animale (yogurt, formaggi, quelli a pasta molle, altri prodotti lattiero caseari non sterilizzati) che vengono consumati senza successiva cottura, se questi alimenti vengono conservati ad una temperatura superiore a + 4°C, bastano + 5° C per la loro sopravvivenza”, è quanto afferma il dottor Rocco Panetta dirigente veterinario Asl Salerno.

    Una questione che sta tenendo banco da qualche giorno anche in Italia e Panetta, specialista in ispezione degli alimenti di origine animale spiega che questo dato scientifico, riportato anche nelle istruzioni per i consumatori dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, diventa fondamentale per garantire su questi prodotti durante il loro trasporto nella fase di distribuzione al dettaglio, effettuata con furgoni frigoriferi o refrigerati con attestazione ATP, appartenenti alle classi: A o B o C.

    “I problemi sorgono quando questi furgoni riportano sull’attestazione ATP la dicitura: gruppo frigorifero non autonomo – continua Panetta –  quando il conducente spegne il motore del veicolo durante la sosta per scaricare gli alimenti refrigerati, congelati, surgelati, per la distribuzione al dettaglio, si spegne anche il gruppo frigorifero”.

    “Occorre prendere provvedimenti legislativi nei confronti di questi frigoriferi “ambulanti” che si spengono più volte al giorno – termina – una soluzione sarebbe un decreto che imponga a tutti i veicoli, classificati ATP, con gruppo frigorifero non autonomo, individuati con la lettera X delle classi ATP, il montaggio ed il funzionamento di termometri registratori (data-logger). È necessario estendere i controlli programmati”.

    Antonella CITRO

     

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli