1.8 C
Sassano
giovedì, 9 Febbraio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Ergon. Al via il licenziamento per 58 dipendenti

    {vimeo}294102762{/vimeo}

    Il 31 ottobre cesseranno le attività del cantiere Ergon a Buccino ed è questa la data indicata per la risoluzione del rapporto lavorativo tra l’azienda e i dipendenti. La Ergon, società partecipata che si occupa della raccolta di rifiuti in molti comuni, da anni ormai è in liquidazione ed al centro di tante proteste di operai che in più occasioni hanno manifestato per vedersi riconosciuti gli arretrati e garantito il posto di lavoro. Tuttavia il commissario liquidatore Michele Iuliano in una lettera inviata a Regione, sindacati e al Consorzio, ha evidenziato come negli anni si sia innescato un circolo vizioso che ha portato al licenziamento collettivo.

    La riorganizzazione dei servizi di raccolta delle amministrazioni comunali volti al contenimento dei costi, il differimento o il mancato pagamento delle fatture da parte dei committenti per difficoltà finanziare o contestazione degli accordi sottoscritti hanno “innescato un circolo vizioso” che ha prodotto l’impossibilità di far fronte al pagamento degli stipendi degli operai, al mancato rispetto degli obblighi previdenziali e assistenziali.

    Le conseguenze generate da questo circolo hanno portato l’azienda a perdere commesse e al passaggio di cantiere con “l’aggravante che in alcuni casi i lavoratori interessati al passaggio di cantiere sono rimasti come dipendenti Ergon sia per rifiuto degli stessi ma anche perché nell’incertezza della piena attuazione della legge regionale è stato imposto all’azienda di conservare ai lavoratori lo status di occupati”.

    Una azienda che ormai si trascina da anni in una situazione critica che ha creato non poche difficoltà a lavoratori e rispettive famiglie

    Giuseppe OPROMOLLA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli