2.4 C
Sassano
martedì, 31 Gennaio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Il V Premio Antonio Pianese alla memoria della maestra Michelina Monaco: ieri la cerimonia

    Un’occasione per riflettere su importanti tematiche sociali e culturali, per promuovere la cultura della solidarietà, per emozionarsi nella condivisione di storie di vita che sono di dolore, malattia, ingiustizie sociali, mafie, violenza di genere ma anche di speranza, riscatto e generosità.

    È il Premio nazionale Antonio Pianese che l’Associazione Cilento Verde Blu, annualmente, assegna a persone, organizzazioni ed istituzioni che si sono contraddistinte per significativi gesti di generosità, per concrete opere di beneficenza e utilità sociale. Porta il nome di un meraviglioso bambino che per le sue elevate qualità altruistiche e l’immenso spirito di solidarietà incarnava tutti i principi della Vacanza del Sorriso di cui fu ospite assieme alla sua famiglia, nella prima edizione del 2003 e venuto a mancare nel luglio dell’anno successivo.

    Ieri sera a Vallo della Lucania la V edizione, tra gli assegnatari la maestra Michelina Monaco di Monte San Giacomo, è stato un premio alla sua memoria per essere stata una grande sostenitrice de La Vacanza del Sorriso. Era lei il riferimento dell’associazione presieduta da Giuseppe Damiani, era lei ad organizzare tutte le attività per l’accoglienza dei bambini e delle famiglie a Monte San Giacomo e a sostenere le tante iniziative collegate come il Teatro del Sorriso e il concorso artistico nelle scuole Mille mani per un Sorriso. La sua prematura scomparsa, lo scorso settembre, ha lasciato un vuoto incolmabile rimarrà in modo indelebile nella storia della Vacanza del Sorriso – dicono dall’Associazione organizzatrice Cilento Verde Blu. A ritirare il premio ieri sera, alla presenza della famiglia, il commosso vicepresidente Massimo Monti e i ragazzi dell’associazione Amici del Teatro di Monte San Giacomo.

    I premi sono andati poi: all’associazione “Libera. Nomi e numeri contro le Mafie”; alla presidente di Libere donne e mamma di Giuseppe Parretto, diciottenne assassinato da un pluripregiudicato, Katia Villirillo di Crotone; i coniugi Rosa Guarracino e Aniello Rea di Cannalonga, generosi e solidali hanno ospitato nella loro casa e a loro spese, per 7 mesi, una famiglia ucraina di 8 persone; un altro premio alla memoria, a Concetta Varamo di Caselle in Pittari che come Michelina Monaco era una grande sostenitrice della Vacanza del Sorriso; sostenuta e promossa anche da: la solidale Associazione Ca’pacciàmm di Capaccio impegnata nel volontariato, il generoso Gruppo Musicale Rittantico di Novi Velia e la giovanissima neoeletta ambasciatrice della Vacanza del Sorriso Mary Paolillo di Angri, coinvolta direttamente in un impegnativo percorso di cura, guarita organizza eventi e manifestazioni per raccogliere fondi e diffondere la cultura della solidarietà. E poi c’è stato un fuori programma: un premio alla memoria della mamma di Giuseppe Damiani venuta a mancare la scorsa estate Rosa Lucia Greco indispensabile e determinante nel supportare il progetto del figlio soprattutto in alcuni momenti di scoraggiamento.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli