1.8 C
Sassano
martedì, 7 Febbraio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Polla. Omicidio Tonkoshkurova, la Cassazione conferma la pena a 21 anni per Dmytro Zastavnetskyi

    {vimeo}239791117{/vimeo}

    Per il 31enne Dmytro Zastavnetskyi, l’assassino di Olena Tonkoshkurova, la Cassazione ha confermato la condanna a 21 anni. La massaggiatrice ucraina di 50 anni fu uccisa nella notte tra il 24 e il 25 giugno del 2013 nella sua abitazione di Polla. Le indagini, condotte dai Carabinieri della Stazione locale e coordinate dall’allora sostituto procuratore di Sala Consilina, Carlo Rinaldi, portarono ad una soluzione lampo dell’omicidio. Dopo poche ora dall’efferato delitto fu fermato l’ucraino, anche lui residente nel comune valdianese. Era stato inchiodato dalle immagini della telecamera di un esercizio commerciale nei pressi del luogo del delitto. Immortalato mentre in sella a una bicicletta si allontanava in tutta fretta dall’abitazione della vittima. L’uomo aveva sgozzato Olena e nel tentativo di nascondere ogni traccia aveva appiccato un incendio all’interno dell’abitazione. I Vigili del Fuoco, accorsi per spegnere le fiamme, avevano trovato la donna sul letto già priva di vita. 27enne all’epoca dei fatti, l’ucraino fu subito individuato e fermato. Dopo un lungo interrogatorio ammise le proprie responsabilità: riferì di conoscere la donna e di avere bevuto a casa sua del vino e della birra la sera dell’omicidio. In stato di ubriachezza, dopo aver avuto un rapporto sessuale con la vittima, per futili motivi in seguito ad un alterco ammise di aver sferrato con un coltello da cucina il fendente che recise la gola della donna. Poi, dopo essersi lavato, appiccò il fuoco nell’appartamento, dandosi alla fuga con una bicicletta. La massaggiatrice morì per dissanguamento. L’uomo in primo grado era stato condannato a 26 anni poi, nel 2015, la Corte d’appello di Potenza aveva ridotto di 5 anni la pena, confermata ora dalla Cassazione. 

    Rosa Romano

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli