23.5 C
Sassano
martedì, 26 Settembre, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    “Riaprire la tratta Sicignano – Polla entro il 2026 sfruttando il Pnrr”, l’appello del Comitato pro ferrovia

    “È indispensabile riaprire al traffico commerciale, entro dicembre 2026 sfruttando i fondi del PNRR, la tratta Sicignano-Polla, della linea Sicignano-Lagonegro”. Torna a ribadirlo il Comitato pro ferrovia alla luce di una notizia che vede la Regione Basilicata ottenere una fase di sperimentazione a mercato (non più finanziati dalla Regione Basilicata) dei servizi Frecciarossa sulla tratta Roma – Potenza – Ferrandina – Metaponto che saranno svolti dal 1° ottobre di quest’anno e fino alla fine di marzo del 2024.

    “Ciò – dicono – dimostra quanto sia indispensabile che RFI termini, dopo 3 anni dal loro inizio, i lavori di restyling della stazione di Sicignano degli Alburni, relativi a marciapiedi, pensiline e parcheggi per consentire la fermata del Frecciarossa 1000 ed il servizio di minibus di Trenitalia (FrecciaLink), in coincidenza, da e per: Atena Lucana e Lagonegro, come richiesto con Delibere di Giunta dai Comuni di: Lauria, Brienza (Basilicata Meridionale), Sant’Arsenio, Sala Consilina (Vallo di Diano), Petina, Sicignano degli Alburni (Alburni). Da Dicembre 2026, con l’entrata in esercizio della tratta Alta Velocità Battipaglia-Romagnano, i Frecciarossa e gli InterCity non transiteranno più per la stazione di Sicignano degli Alburni.

    È indispensabile riaprire al traffico commerciale la tratta Sicignano-Polla anche per consentire collegamenti diretti con l’Aeroporto a Pontecagnano. Tutto questo in attesa della tratta Alta Velocità Romagnano – Fermata Intermedia di Atena Lucana.

    Questa proposta del Comitato è stata approvata anche da: Legambiente Nazionale (Rapporto Pendolaria 2023), Conferenza Episcopale Italiana (Avvenire del 1 Marzo 2023), nonchè da UnionCamere Campania, nel Libro Bianco sulle opere infrastrutturali della Campania, dove la riattivazione della linea Sicignano-Lagonegro, come da proposta del Comitato, è stata inserita nell’elenco delle opere (stradali, ferroviarie, portuali, aeroportuali) con PRIORITA’ Livello1 (il massimo), insieme ad altre 3 in provincia di Salerno, ed altre 11 opere nel resto della Regione Campania.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli