2.9 C
Sassano
venerdì, 27 Gennaio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala C., ancora protesta e stop al lavoro per gli operai della Sirti

    {vimeo}319446031{/vimeo}

    Continua la protesta pacifica degli operai della Sirti SPA a Sala Consilina che fa eco alle proteste di carattere nazionale avviate in tutta Italia a seguito della decisione della società di licenziare 833 operai di cui 17 dalla sede salese. Una decisione che, così come concepita, andrebbe a danneggiare notevolmente le famiglie degli operai. A rischiare il posto di lavoro, a Sala Consilina sono persone la cui posizione contributiva non li mette in condizione di poter raggiungere il pensionamento a breve e, allo stesso tempo, la loro età anagrafica non favorisce un facile reinserimento nel mondo del lavoro.

    Da qui la forte preoccupazione degli operai di Sala Consilina. La società sembrerebbe non intenzionata a prevedere forme di accompagnamento alla pensione per i lavoratori licenziati. Questa mattina gli operai della Sirti erano nuovamente davanti al piazzale dello stabilimento di Via Santa Maria della Misericordia incrociando le braccia per due ore in una pacifica protesta organizzata al solo fine di far sentire la loro voce e il disagio per il rischio di ritrovarsi senza una entrata economica necessaria alla famiglia e con la difficoltà seria e concreta di poter trovare un nuovo lavoro. La vicenda che sta interessando gli operai della Sirti ha colpito il primo cittadino di Sala Consilina Francesco Cavallone che ha contattato il rappresentante degli operai salesi Luigi Mandia per manifestare la sua solidarietà e la sua vicinanza agli operai.

    Intanto, mentre a Napoli gli operai della Sirti spostano la protesta presso il Comune, ci si prepara all’incontro il programma giovedì 28 febbraio presso la sede centrale della Sirti SPA a Milano dove parteciperà anche il rappresentante degli operai di Sala Consilina Luigi Mandia, per confrontarsi con la direzione generale ed individuare soluzioni adeguate per i dipendenti. A fianco degli operai della Sirti a Milano ci saranno anche le sigle sindacali della FIM FIOM e UIL, per difendere le ragioni dei lavoratori. L’incontro di giovedì potrebbe essere un primo passo verso la condivisione anche se potrebbe comunque non rivelarsi risolutivo.

    Intanto a Sala Consilina, gli operai continuano a manifestare il loro disagio cercando comunque di garantire il servizio, dato che, ben 17 di loro, sui 50 addetti, rientrano tra gli oltre 800 operai in esubero per i quali è previsto il licenziamento.

    Anna Maria CAVA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli