1.8 C
Sassano
sabato, 28 Gennaio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala C., Premio Campione di Razza per la Pictave dell’avicoltore Carmine Calicchio

    Il Vallo di Diano e Sala Consilina tra le aree dove si sta diffondendo sempre più l’attività di tutela e conservazione delle razze avicole. Un impegno che vede in prima linea Carmine Calicchio, dell’Associazione CAN, e che, per la sua attenzione e dedizione verso la tutela delle razze avicole raccoglie importanti riconoscimenti. Nel fine settimana del 3 e 4 dicembre a Grumento Nova, l’Associazione AviLu, in collaborazione con la Federazione Italiana delle Associazioni Avicole, ha organizzato una nuova mostra di esemplari di razza, più o meno note, e più o meno diffuse, nel corso de quale si è anche proceduto ad emettere un giudizio, da parte di giudici esperti, per gli esemplari in mostra.

    Tra i premiati anche Carmine Calicchio che ha ottenuto il riconoscimento di  Campione di Razza per l’allevamento della Pictave portata in esposizione alla Mostra a Giudizio di Grumento Nova. Si tratta di una razza antica individuata all’inizio del 1900 ma che, con l’andare del tempo, ha rischiato di estinguersi. La Pictave è una razza nana che non ha un equivalente di misure standard, ritenuta particolarmente incline alla cova anche di uova appartenenti ad altri volatili. Inoltre è anche definita una razza ovaiola capace di produrre anche 130 uova all’anno.  Nel corso della mostra avicola di Grumento Nova, dove sono stati esposti numerosi esemplari, Carmine Calicchio e la sua Pictave, si sono aggiudicati quindi il premio Campione di Razza, consegnato all’allevatore salese direttamente dal presidente della FIAV che ha presenziato alla 1^ mostra sociale a giudizio promossa da Avi.Lu, Avicoltori Lucani, evento che ha visto la presenza di numerosi avicoltori.

    Un nuovo passo avanti per Carmine Calicchio che, con la sua associazione, e con il suo lavoro, diffonde anche nel Vallo di Diano, l’azione di recupero e salvaguardia delle razze avicole, anche autoctone a rischio estinzione. Un lavoro che lo vede in campo anche attraverso l’organizzazione di eventi espositivo come quello svoltosi nei mesi scorsi a Buonabitacolo dove hanno partecipato un gran numero di allevatori e ha riscosso il successo e l’interesse anche di molti giovani, affascinati dall’attività di allevatore avicolo.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli