2.4 C
Sassano
venerdì, 3 Febbraio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala C., rincaro tari. Lunedì i commercianti incontrano le istituzioni locali

    {vimeo}280902205{/vimeo}

    Si terrà lunedì 23 luglio alle 20:30 all’aula consiliare di Sala Consilina l’assemblea chiesta dai commercianti di Io C’entro – Assocom per discutere sull’aumento della Tari, il tributo sui rifiuti e sulla programmazione comunale e progetti utili alle attività commerciali e non, ricadenti nel territorio comunale.

    Una questione che ha tenuto banco nelle ultime due settimane e che ha visto prendere posizione la categoria degli esercenti raggiunti da una bolletta maggiorata anche del 40%. Sono state raccolte 105 firme dei negozianti con le quali si chiedono chiarimenti al sindaco Francesco Cavallone, all’assessore al commercio Antonio Lopardo, all’assessore all’ecologia Vincenzo Garofalo e al dirigente dell’area tributi Giuseppe Spolzino.

    “Sono state consegnate le firme solo di alcuni commercianti – spiega il sindaco – il problema sarà chiarito nella riunione di lunedì. L’amministrazione comunale incontrerà i commercianti e spiegherà le sue ragioni anche se questo aumento è stato causato da un problema che ha avuto la società che gestiva la raccolta dei rifiuti per conto di Sala Consilina, ciò ha comportato la interruzione del contratto. Il comune allora ha dovuto garantire la continuità del servizio e questo ha comportato un aumento dei costi”.

    Cavallone spiega che quando si abbandono le tariffe fatte in una gara e si va in emergenza, si corrono questi rischi. “Quando si parla di aumento di Tari, i ragionamenti si devono fare in un quadro complessivo di un intero periodo – termina – non si possono guardare i dati annualmente e singolarmente quando conviene perchè ricordo a tutti che da quando si è insediata l’amministrazione che conduco, il costo della Tari oggi è al di sotto di 300mila euro”.

    Cavallone parla di disponibilità ai commercianti perché più volte questi stati stati privilegiati rispetto alle case, l’anno scorso sono stati applicati anche degli sgravi per l’apertura di nuove attività.

    Antonella CITRO

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli