2.4 C
Sassano
venerdì, 3 Febbraio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    San Mauro Cilento. Scarcerato il sindaco Pisacane e altri 8 coinvolti nello scandalo

    {vimeo}274839556{/vimeo}

    Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Vallo della Lucania Sergio Marotta ha disposto ieri la scarcerazione del sindaco di San Mauro Cilento, Carlo Pisacane e altre otto persone (il vice sindaco Fernando Marrocco, l’assessore Angelo Di Maria, il segretario generale Claudio Auricchio, i consiglieri comunali Fabrizio Cusatis e Pasqualino Volpe, i  funzionari comunali Franco Volpe ed Angelo Cilento, ed l’imprenditore salernitano, Alfonso Palmieri, titolare di una ditta di rifiuti) accusati a vario titolo di concussione, corruzione, abuso d’ufficio, falso ideologico, turbata libertà negli appalti pubblici e arrestati lo scorso 30 maggio.

    Per i nove il gip ha imposto l’obbligo di dimora nel comune di residenza e l’obbligo di presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria competente per territorio. Il gip Marotta ha disposto inoltre a carico di Cilento, Volpe e Auricchio la sospensione dall’esercizio di pubblico ufficio per 12 mesi e per Palmieri il divieto di esercitare l’attività d’impresa nel settore dei rifiuti per un anno. L’inchiesta partita nel 2016 dopo la denuncia del presidente di una cooperativa di Pollica che dichiarava di aver subito pressioni dal primo cittadino di San Mauro e dal responsabile dell’UTC per “costringere la donna a rinunciare al servizio di trasporto scolastico allo scopo di favorire una ditta diversa a cui l’incarico venne successivamente assegnato mediante una procedura illecita” si è successivamente allargata agli altri settori.

    Nel corso delle indagini coordinate dal procuratore Antonio Ricci sarebbero emersi affidamenti illeciti tra cui, particolarmente grave, l’affidamento del servizio di raccolta rifiuti contestando il preventivo accordo tra sindaco-consigliere e imprenditore affidatario modalità e condizioni economiche in cambio di posti di lavoro. Le indagini proseguono per far luce su questa vicenda mentre il Comune è stato commissariato.

    Giuseppe Opromolla

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli