4 C
Sassano
venerdì, 27 Gennaio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sassano, Tragedia sul lavoro in c.da Fonatelle: perde la vita mentre lavora nella sua stalla

    {vimeo}257110290{/vimeo}

    Tragico epilogo ieri a Sassano per un uomo che, intorno alle 20,00, era intendo a svolgere la sua normale attività di allevatore. L’incidente sul lavoro si è verificato in Loc. Fontanelle con l’uomo, Riccio Giuseppe, di circa 60 anni che, come di consueto era impegnato ad abbeverare gli animali dimorati nella struttura utilizzando una botte collegata al suo trattore. Pare che, durante la regolare attività la camicia che aveva addosso sia rimasta impigliata nel giunto cardico che funge da collegamento tra la botte abbeveratoio e il mezzo agricolo da cui non si è riuscito a liberare e che ha poi portato alla morte dell’allevatore. A scoprire il corpo ormai privo di vita i familiari che hanno poi allertato i vicini di casa. Immediato l’arrivo dei soccorsi anche se, purtroppo, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

    Sul posto anche i carabinieri della stazione di Sassano per effettuare i rilievi sul posto e i magistrati. Chiesto l’intervento anche del medico legale. La dott.ssa Tortora, giunta anche lei sul lungo dell’incidente ha effettuato un primo esame esterno sulla salma. Sul corpo del 60enne pare sia stata riscontrata la presenza di numerose contusioni. Da qui si presume che l’uomo abbia più volte e con più parti del corpo sbattuto contro l’asse di traino della botte abbeveratoio collegata al trattore. Colpi che pare abbiano interessato anche la testa. E potrebbe essere stato proprio il colpo alla testa ad essersi rivelato fatale. Dopo le operazioni e gli accertamenti da parte della magistratura e delle forze dell’ordine, la salma è trasferito presso l’obitorio dell’Ospedale di Polla. Non si prevede l’effettuazione di un ulteriore esame autoptico

    Anna Maria Cava

     

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli