Attualità

Attualità

Il Vallo di Diano protagonista del quotidiano salernitano “La Città” grazie alla Banca Monte Pruno. Sarà presentato ufficialmente il giovedì 29 giugno il nuovo progetto editoriale che vedrà la costituzione della pagina interamente dedicata alle notizie del Vallo di Diano all’interno del noto quotidiano di Salerno e Provincia, tra i più venduti in tutto il territorio “La Città”, grazie all’iniziativa e all’impegno del direttore generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese. Giovedì prossimo alle ore 18,00, presso la sala cultura dell’istituto di credito a Sant’Arsenio la presentazione del progetto che è finalizzato ad offrire un ulteriore servizio alla comunità valdianese implementando i servizi di comunicazione dedicati ai cittadini che vogliono essere sempre informati sui fatti che interessano il territorio del Vallo di Diano. Grazie alla volontà dell’Editore de “la Città” Vito Di Canto e sulla base dell’interesse che la Banca Monte Pruno riserva al territorio, inizia una nuova sfida del quotidiano che ogni giorno arriverà in edicola con una pagina interamente dedicata al Vallo di Diano. All’incontro sono invitati a partecipare tutti i cittadini in modo da poter, dopo gli interventi, avviare anche un dibattito legato al progetto editoriale presentato durante la convention. Ad aprire il convegno di presentazione, moderato dal responsabile area comunicazione della Banca Monte Pruno Antonio Mastrandrea, saranno il direttore generale Michele Albanese e l’editore del quotidiano la Città Vito Di Canto. Dopo gli interventi dei rappresentanti istituzionali presenti al tavolo sarà il direttore Andrea Manzi a concludere i lavori.  “Abbiamo sposato– ha affermato il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese – questa azione editoriale con entusiasmo e partecipazione cercando, fin dall’inizio, di garantire qualcosa in più al nostro territorio. Sarà uno strumento anche per farlo conoscere, per farne parlare ma, in particolar modo, d’intesa con laCittà, di cui ci onoriamo di essere partner, dovrà diventare, così come l’ha voluto definire il Direttore Andrea Manzi, un giornale di servizio, che entri nella vita sociale e nel territorio; un prodotto, quindi, che si connetta ai lettori, mettendo al centro, altresì, anche i valori che guidano, da sempre, la nostra Banca. La carta stampata ha ancora nelle mani una grande forza da esprimere, è necessario però tendere verso un nuovo modello di comunicazione con il lettore e questo progetto si inserisce perfettamente in questa chiave di lettura editoriale”. La serata sarà arricchita da un buffet per festeggiare l’inizio della nuova avventura editoriale

Attualità

Si fa sempre più stretto il rapporto tra il dott. Gianfranco Izzo e la sua comunità di origine, quella di Monte San Giacomo. Nel 2011 riceve la cittadinanza onoraria e ora ha deciso di istituire in memoria della madre, Elisabetta Nicodemo Izzo, nata e vissuta nel piccolo paese alle pendici del Cervati fino all’età di 28 anni, una borsa di studio annuale di 2mila euro da assegnare ad uno studente sangiacomese che dimostrerà di aver studiato con passione e impegno. La valutazione avverrà, da parte di un’apposita commissione, sulla base dei risultati conseguiti all’esame di maturità 2017 e sulla base delle condizioni economiche del nucleo familiare. Un gesto, da parte del dott. Izzo, positivo e di attenzione sia verso i giovani sangiacomesi, che rappresentano la parte dinamica del tessuto sociale su cui vale sempre la pena investire, sia verso i bisogni delle famiglie in questo particolare momento di ristrettezze economiche. La borsa di studio sicuramente premia il merito di chi quest’anno ha messo negli studi tutte le sue risorse e potenzialità ma altrettanto sicuramente è da stimolo e incoraggiamento per coloro che in futuro affronteranno gli esami di maturità, sarà quindi un’occasione di incoraggiamento a fare sempre meglio. Le informazioni necessarie per poter partecipare al bando di concorso per questa prima edizione 2017 sono reperibili sul sito web istituzionale del Comune di Monte San Giacomo, in ogni caso la documentazione dovrà essere consegnata entro il 31 luglio prossimo presso l’Ufficio di Segreteria del Comune stesso. Il premio sarà poi consegnato nel corso di una cerimonia pubblica che si terrà a Palazzo Marone nel mese di settembre.

Attualità

Si è tenuta sabato pomeriggio a Sala Consilina presso il Polo Culturale dei Cappuccini la giornata dedicata all’accoglienza delle famiglie adottive dal titolo "Adottare" promossa dal Piano Sociale di Zona S10. Un convegno, moderato dal giornalista Giuseppe D'Amico, che ha visto gli interventi di illustri relatori. A margine dell'incontro Pietro Cusati ha raccolto le parole dei relatori e protagonisti dell'incontro

Attualità

Nel corso del IV Ecoforum si è tenuta a Roma la XXIV edizione del premio Comuni Ricicloni di Legambiente. Potevano stati premiati Comuni, Unioni di Comuni, Comunità Montane e Consorzi dimostrando di avere, oltre ad una percentuale di raccolta differenziata (RD) uguale o superiore alla soglia di legge del 65%, una produzione di rifiuto indifferenziato (data dalla somma del secco residuo e dalla quota non recuperata dei rifiuti ingombranti) inferiore o uguale ai 75 Kg/anno/abitante. Il Comune di Atena Lucana  si è posizionato al 2^ posto nella classifica provinciale dei Comuni sotto i 10mila abitanti (3^ posto a livello regionale) e al 47^ nella classifica assoluta con 37,7 kg di rifiuto secco indifferenziato procapite e il 91,9% di raccolta differenziata. Assenti completamente tutti gli altri Comuni del comprensorio, una situazione che rispecchia un pò sia quella nazionale che regionale infatti quest’anno c’è stata una tendenza al ribasso nel numero di comuni premiati, passati da 525 del 2016 a 486 a livello nazionale e da 50 a 21 in Campania. Le motivazioni sono da ricondurre secondo Legambiente al fatto che in molti casi sono avvenute delle fusioni tra le realtà più piccole e in altri casi invece, come nella nostra regione, non sono stati comunicati i dati. Nonostante ciò, la provincia di Salerno è protagonista con il Comune di Cuccaro Vetere che si classifica 1^ sia nella classifica regionale che in quella assoluta. In generale dal rapporto 2017 emerge il dato positivo dell’aumentano dei cittadini Riuti Free da 3mln a 3mln e 276ml e emergono ancora una volta le differenze nel sistema di gestione dei rifiuti tra Nord, Sud e Centro: l’82% dei Comuni Rifiuti Free si trova al Nord, mentre al Sud il 10% e al Centro solo l’8%.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.