Attualità

Giornata di festa ieri a Padula grazie alla presenza dei bersaglieri del 67° Fagarè. Ieri mattina presso Piazza Umberto I si è svegliata con l'arrivo dei bersaglieri giunti a Padula epr visitare l'ex polveriera di Madranello, luogo di ricordi storici dove, negli anni addietro, i bersaglieri sono stati in servizio. La visita del sito ha avuto inzizio intorno alle ore 9 del mattino ed è stata arricchita da atanta emozione nel ricordare il Colonnello Bersagliere Angelo Niglio e nel rivedere i luoghi nei quali hanno trascorso una parte importante della loro vita. A seguire i bersaglieri hanno omaggiato i cittadini di Padula con una sfilata capeggiata dalla fanfara e la deposizione della corona di alloro davanti al monumento dei caduti di tutte le guerre mondiali. Presenti alla cerimonia i rappresentanti dell'Amministrazione Comunale con il sindaco Paolo Imparato e l'assessore alla Cultura Filomena Chiappardo, il Maresciallo Cono Mea in rappresentanza della Stazione Carabinieri di Padula. "Gli amici bersaglieri - hanno sottolineato il sindaco Imparato e l'assessore Chiappardo-hanno arricchito con la loro presenza la comunità di Padula  E'stata una giornata importante che abbiamo programmato e voluto insieme e che ci ha entusiasmati molto. Proseguiremo questa fruttuosa collaborazione in futuro".  I bersaglieri hanno visitato la Casa Museo di Joe Petrosino,dove hanno,inoltre,incontrato il pronipote di Joe Petrosino,Nino Melito Petrosino,e il presidente e i soci dell'associazione Internazionale Joe Petrosino Vincenzo Lamanna, e nel pomeriggio la Certosa di San Lorenzo.

 

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.