Cronaca

Cronaca

Nel corso del fine settimana i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, guidati dal comandante Davide Acquaviva, hanno denunciato 15 persone. In particolare sono stati denunciati tre uomini già noti alle forze dell'ordine per coltivazione illecita e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I tre erano in possesso di 3 piante di cannabis indica, 10 gr. circa di eroina ed hashish, 2 bilancini di precisione, 100 euro circa in denaro contante, 3 flaconi contenenti metadone e sodio bicarbonato e svariati bussolotti in plastica vuoti. Quattro ragazzi sono trovati dai militari del NOR al comando del Tenente Gaetano Ragano e delle Stazioni di Buonabitacolo e Sassano alla guida sotto l’influenza dell’alcool ed in stato di alterazione psico-fisica, di cui uno non si è fermato all’”alt” delle pattuglie. Sei uomini, invece, sono stati sorpresi dai carabinieri del NOR e delle stazioni di Buonabitacolo, Polla e Sassano, in possesso di armi ed oggetti atti ad offendere; uno di essi è stato deferito anche per falsità materiale per aver utilizzato una targa alterata sulla propria autovettura. Sono stati sequestrati: due asce, una balestra, due bastoni di legno artigianali, otto coltelli a serramanico, un manganello, una mazza da baseball, una targa automobilistica alterata ed un tirapugni. Un pregiudicato valdianese è stato poi denunciato dai carabinieri di Padula per ricettazione e tentata estorsione  mentre un altro pregiudicato di fuori regione è stato individuato dai militari della Stazione di Buonabitacolo quale autore di due tentativi di mettere a segno la cosiddetta “truffa dello specchietto” in danno di cittadini locali. Per quanto riguarda, infine,  i controlli lungo le principali strade di collegamento con le località turistiche sono stati segnalati 27 giovani, locali e di fuori provincia, alla Prefettura di Salerno dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni di Auletta, Buonabitacolo, Caggiano, Polla e Sassano, che hanno sequestrato un trita-tabacco, due spinelli e 65 grammi circa di cocaina, eroina, hashish e marijuana, ritirando le patenti di guida ad otto di essi in quanto conducenti di automobili. Nell'ambito delle attività di prevenzione e repressione del commercio abusivo e della contraffazione, i militari della Stazione di Sala Consilina hanno sanzionato amministrativamente, per oltre 10.000 euro, due uomini provenienti dal napoletano che vendevano "porta a porta" mattonelle in ceramica raffiguranti immagini sacre. I due sono stati anche proposti per la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio. Nell’ambito della tutela del rispetto delle norme del Codice della Strada, sono stati controllati oltre cento veicoli, identificate centocinquanta persone ed elevate quindici contravvenzioni per un importo totale di circa 14.000 euro. Sono stati sequestrati tre veicoli e ritirate undici patenti di guida ed una carata di circolazione.

Cronaca

I Carabinieri della Stazione di Sapri, comandati dal Maresciallo Pietro Marino, da diverse settimane avevano posto in essere alcuni servizi preventivi in occasione del mercato che si svolge ogni venerdì mattina a Sapri. Questa attività si è resa necessaria per individuare gli autori di molteplici furti seriali commessi ai danni degli anziani frequentatori del mercato. Nella giornata di ieri, l’attività investigativa ha prodotto i suoi frutti con l’arresto in flagranza di reato di tre persone, protagoniste di un furto con strappo ai danni di un’anziana signora residente a San Giovanni a Piro. I Carabinieri hanno notato due donne poi risultate sorelle, G.M. classe 60 e G.A. classe 71, con il marito di una della due, C.C. classe 62, tutti e tre pluripregiudicati e residenti a Campagna, , nel mentre strappavano alla vittima il portafogli con all’interno 200 euro. A seguito dell’azione delittuosa i malviventi hanno cercato di darsi alla fuga a bordo della loro autovettura, ma dopo un breve inseguimento sono stati fermati dai Carabinieri della locale Stazione. A seguito di immediata perquisizione personale gli stessi sono risultati in possesso, oltre che della somma di denaro appena sottratta alla Signora, e che le è stata legittimamente restituita dagli uomini dell’Arma, anche di ulteriori 480 euro, sequestrati dai militari operanti poiché ritenuti provento dell’azione delittuosa. Inoltre una delle donne aveva con se un’agenda in cui erano riportate esattamente le date dei vari mercati rionali della provincia di Salerno. Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lagonegro, gli stessi sono stati tradotti presso la casa circondariale di Potenza in attesa della fissazione del rito direttissimo.

Cronaca


Era accusata di aver sottratto denaro dal conto corrente dei clienti dell'ufficio postale l'ex direttrice delle Poste di Polla. Il reato va in prescrizione e si "salva". Tra il 2006 e il 2007 l'ex direttrice dell'Ufficio Postale di Polla, secondo l'accusa, avrebbe sottratto dal conto corrente dei clienti e dai libretti postali una somma complessiva di circa 1,5 milioni di euro. Scattate le indagini la donna era inizialmente accusata di peculato. Quasi dieci anni dopo la vicenda è stata chiusa dal tribunale di Lagonegro che ha estinto il reato in quanto prescritto. I giudici del tribunale lucano hanno accolto la tesi dell'avvocato difensore della donna. Secondo il legale il reato di peculato non poteva configuarsi in quanto la direttrice non ha svolto attività tipica di chi è incaricato di un servizio pubblico e pertanto il reato da contestarle era appropriazione indebita. La scarsa velocità della macchina investigativa e della giustizia nonchè l'aver accolto la tesi che ha modificato il capo di accusa ha portato all'estinzione del reato in quanto prescritto e ha permesso all'ex direttrice dell'Ufficio Postale di "salvarsi".

Cronaca

incidente sala Questa mattina intorno alle 11 un incidente si è verificato sulla SP 49 che porta a Trinità di Sala Consilina. Il sinistro avvenuto nei pressi della salita che porta allo stadio comunale ha coinvolto tre vettura: Audi TT, una Fiat punto e una Opel Combo. Secondo una prima ricostruzione pare che l'Audi si stesse immettendo sulla Provinciale. Alla vista la Fiat Punto avrebbe rallentato per consentire al veicolo di passare quando alle sue spalle è sopraggiunta l'Opel che ha tamponato la Fiat che così si è scontrata con l'audi. Per fortuna nessuna conseguenza per i passeggeri dei tre veicoli.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.