Sanità

Nuovo atto aziendale dedicato questa volta alle funzioni dei distretti sanitari è stato pubblicato lo scorso 14 marzo sul sito dell'ASL di Salerno. Un nuovo atto che regola il funzionamento del servizio sanitario per le cure primarie con il ruolo del Distretto che diventa centrale per quanto riguarda la gestione dell'intero sistema sanitario. I distretti Sanitari saranno sempre più centro di Assistenza Territoriale, centro di analisi del bisogno, di programmazione e allocazione delle risorse, dovranno individuare i centri in cui erogare le prestazioni sanitarie e anche di controllo e monitoraggio delle cure valutandone anche gli esiti. Sull'albo pretorio dell'ASL di Salerno, los corso 14 marzo è stato pubblicato il nuovo e voluminoso atto aziendale specifico per le attività territoriali. La provincia di Salerno sarà divisa in 13 direzioni distrettuali. Sull'atto viene anche specificato come per il Distretto 72 (Sala Consilina-Polla) è confermata la presenza di un'unica direzione sanitaria che si occuperà sia della gestione del distretto che del presidio ospedaliero). Si rpevede l'istituzione di una PUA (Porta Unica di Accesso) che, oltra ad avere la funzione di accoglienza e informazione, sarà anche chiamata ad una prima valutazione del paziente al fine di avviare uno specifico percorso di accesso ai servizi sanitari adeguato alle esigenze del paziente stesso. Le attività di intervento dei distretti sanitari sono divise in 5 aree di intervento che sono: Assistenza sanitaria di Bae; Assistenza Materno Infantile; Cronicità in cui rientra Geriatria Cure domiciliari e Cure Palleative; Disabilità divisa in Riabilitazione e Protesica; e Assistenza Farmaceutica. Anche per i servizi distrettuali vi sarà una classificazione delle unità operative in complesse, semplici e con assegnazione di incarico professionale. Il documento pubblicato sull'Albo Pretorio dell'ASL di Salerno ha già realizzato una prorpia distinzione assegnando ai diversi distretti il numero di unità complesse semplici e con incarico a secondo del numero di abitanti serviti. Per i distretti 71 e 72 rispettivamente Sapri e Sala Consilina, non sono previste unità complesse ma soltanto 2 delle 5 aree distrettuali saranno semplici, mentre altre 3 saranno assegnatarie di incarichi professionali. Ad affiancare il distretto sanitario nelle attività sanitarie di riferimento dello stesso a garanzia di adeguata assistenza territoriale sanitario ci sarà il Comitato dei Sindaci del Distretto che avrà funzioni consultive e propositive sulla programmazione dell'attività distrettuale. Dall'ultimo atto aziendale pubblicato sul sito dell'ASL arrivano anche conferme per quanto riguarda il futuro dell'ex struttura ospedaliera di Sant'Arsenio che, come già da tempo programmato, sarà convertito in Ospedale di Comunità. 5 gli ospedali di comunità previsti in provincia di Salerno. Oltre a Sant'Arsenio ci saranno Buccino, Stio, Agropoli e Roccadaspide.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.