Spettacoli

A Monte San Giacomo ieri sera il consueto appuntamento con la rassegna “Teatro a Casa Marone”. Per la seconda volta in questa XIV edizione sono saliti sul palco gli “Amici del Teatro di Monte San Giacomo”, ieri, con la commedia in due atti di Roberto Santoro “Che ne parlammo a ffà”, diretta da Michelina Monaco. L’opera è ambientata nella Napoli di 25anni fa e ruota intorno ad una famiglia e più precisamente intorno al capofamiglia, Antonio Sorrentino, un professore di italiano in pensione. Un uomo ironico, autorevole e premuroso verso i suoi cari. La commedia si snocciola tra scontro generazionale, riscossa delle casalinghe e velleità artistiche adolescenziali, a cui il protagonista saggiamente prova a porre rimedio. Per una bella coincidenza lo spettacolo è stato portato in scena proprio nel giorno della festa del papà e il personaggio di Antonio Sorrentino si è rivelata il giusto tributo alla figura paterna. “Gli amici del Teatro di Monte San Giacomo”  anche ieri sera hanno divertito e entusiasmato il pubblico in sala non deludendo le aspettative di nessuno. “Mi piace sottolineare – dichiara il Primo cittadino, Raffaele Accetta – la bravura dei nostri ragazzi dell'Associazione "Amici del Teatro" con le 5 S – Stasera Sono Stati Semplicemente Straordinari. Con una bellissima e divertentissima commedia i ragazzi si sono divertiti e – conclude Accetta – hanno divertito il numerosissimo pubblico di Palazzo Marone”. La Rassegna continua domenica prossima, 26 marzo, si esibirà la compagnia “Eduardo” di Sala Consilina con la commedia “Spirito Allegro”. 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.