Sport

Sport

L’arbitro Daniele Martinelli del CAN B della sezione di Roma 2 è stato ospite della sezione Aia di Sala Consilina ieri pomeriggio nell’ambito della riunione tecnica. Ad accogliere il fischietto capitolino il presidente di sezione Gianpiero Cafaro e il Consiglio Direttivo Sezionale e tutti gli arbitri e assistenti nazionali e regionali. Martinelli,  oltre a raccontare i suoi primi passi da arbitro (ha frequentato il corso quando ancora era minorenne e la spinta avuta dalla madre a continuare dopo un anno di inattività) ha parlato di come è cambiata l’Associazione Italiana Arbitri e dell’importanza del lavoro che si fa in sezione. Inoltre ha speso parole di elogio per Massimo Manzolillo fino a poco tempo assistente in Lega Pro e che, dopo essere stato dismesso, è parte integrante della sezione salese dimostrando cosa significa la passione e la dedizione all’arbitraggio. Martinelli ha poi spiegato di come Internet ha favorito il confronto tra colleghi che contribuisce alla crescita. “Non è difficile arrivare in alto – ha sottolineato - ma dovete avere tre elementi: serietà, impegno e voglia di fare”. Poi alcune linee guida per i giovani arbitri: non snaturare la propria persona qualora si dovessero raggiungere grandi risultati, essere seri in quanto a parità di merito la serietà nei comportamenti fa la differenza, prendere spunti positivi da chi va a visionarli e infine consigli su come si ci prepara a diventare Arbitri. Durante la visione dei filmati, si è soffermato sul lavoro che gli arbitri nazionali fanno su se stessi. Poi ha omaggiato Manuel Robilotta assistente CAN B della sezione di Sala Consilina facendo vedere ai ragazzi spezzoni di gare dirette insieme, soffermandosi sulla collaborazione tra arbitro e assistente. E infine ha concluso col video di Fiorentina – Pescara dello scorso maggio, gara del suo esordio in Serie A. La serata si è conclusa con lo scambio di doni e la cena. La visita di Martinelli – dice il Presidente Cafaro -  rientra in un progetto fortemente voluto dall´A.I.A., che vede gli “Arbitri Nazionali” far visita alle Sezioni sparse su tutto il territorio nazionale. Come avvenuto negli anni precedenti, con la visita di Daniele Doveri, Claudio Gavillucci e Federico La Penna, sono certo, continua il presidente Cafaro, che Martinelli spaziando da tematiche tecniche a spunti motivazionali sarà in grado di spronare i giovani arbitri, caricandoli per il proseguo del loro percorso arbitrale”.

Sport

Non si poteva concludere nel migliore dei modi la prima edizione dell'Integration Cup, il torneo di calcio a 11 che ha visto protagonisti i migranti ospitati nelle diverse strutture della provincia di Salerno. L'atto finale si è giocato allo stadio "Medici" di Polla e ha visto la vittoria in rimonta dei ragazzi dello Sprar di Eboli contro la formazione dei minori non accompagnati di Sassano ai supplementari con il punteggio di 5-3 dopo che i ragazzi "valdianesi" erano stati in vantaggio addirittura sul 3-1. Un torneo messo in piedi dalla Caritas Diocesana con Don Vincenzo Federico soddisfatto per la riuscita dell'evento. L'Integration Cup è stata anche l'occasione per far incontrare i diversi migranti ospiti nelle strutture salernitane ma anche l'occasione per evidenziare il ruolo giocato dalla provincia di Salerno sull'accoglienza come ha sottolineato il presidente della Provincia Giuseppe Canfora presente ieri.  Grande soddisfazione anche da parte dell'amministrazione comunale di Polla presente al gran completo nell'ultimo atto della manifestazione con il sindaco Rocco Giuliano che ha ricordato come Polla rappresenti un esempio positivo per quanto riguarda l'accoglienza e la solidarietà. La finale del torneo è stata diretta dall'ex assistente di Lega Pro afferente alla sezione arbitrale di Sala Consilina, Massimo Manzolillo.

Sport

Parte nel migliore dei modi il girone G di Prima Categoria per le squadre valdianesi. Due gare in trasferta e una casalinga che portano in dote ben tre successi.

Blitz esterno della Pollese che vince 3-1 sul campo del Sapri.La formazione di mister Sarno chiude la pratica dopo mezz'ora con i gol di Iannone e Soldovieri che portano i gialloverdi sul 2-0 all'intervallo.Ad inizio ripresa ancora Soldovieri realizza la sua personale doppietta fissano il punteggio sul 3-0 prima del rigore realizzato da Gaudino per i locali che timbra il definitivo 1-3.

Vittoria più complicata ma altrettanto bella per il Certosa di Padula. La squadra di mister Sarli batte di misura il Pattano al "Morra" di Vallo della Lucania. Per i padulesi il gol vittoria porta la firma di Ferrara che porta in vantaggio i suoi al 20' del primo tempo. Un gol che spezza fa pendere l'ago della bilancia dalla parte degli ospiti che portano così a casa i tre punti.

Altra vittoria è quella del Sassano.La formazione del presidente Ricciardone disputa la sua gara casalinga sul sintetico di Casalbuono. Il Sassano va sotto uno a zero contro l'Atletico Pisciotta. Poi, prima dell'intervallo trova il pareggio e nella ripresa la formazione valdianese trova con i gol del definitivo 3-1. 

Sport

L’attesa è finita, o quasi. Le formazioni impegnate nel prossimo campionato di Prima Categoria scenderanno in campo il prossimo fine settimana per le sfide valide per la prima giornata di Coppa Campania. Un appuntamento che servirà per scaldare i motori delle formazioni impegnate nelle settimane seguenti in campionato. Le formazioni valdianesi impegnate sono Certosa di Padula, Pollese e Sassano che sono state inserite nel girone 29 insieme al Pro Colliano. Si parte questo fine settimana con le sfide Certosa di Padula-Pro Colliano e Pollese-Sassano. In casa Certosa di Padula il tecnico Americo Sarli è chiaro: “Giocare tutti derby o quasi è sempre bello ed emozionante. Ci saranno problemi quando si giocherà il mercoledì poichè molti ragazzi non saranno disponibili per motivi lavorativi. Proveremo – conclude Sarli – ad andare avanti nella competizione ma la Coppa deve essere uno sprono per i numerosi giovani che quest’anno si sono avvicinati alla squadra”. Poi il derby Pollese-Sassano che andrà in scena al “Medici” di Polla. Sfida che sarà la prima in campo da allenatore per Donato Sarno.: “Incontreremo subito – ha dichiarato il tecnico della Pollese - una delle squadre più attrezzate e accreditate per fare un campionato di vertice che verrà da noi per dimostrare di aver costruito una squadra adeguata per fare questo. Noi dal nostro canto dobbiamo continuare il nostro cammino di crescita. Sono alla mia prima esperienza e quindi tante potranno essere le difficoltà ma – conclude Donato Sarno - una cosa è certa quello che sto facendo e ciò farò durante questa nuova avventura lo sto e lo farò sempre con tanta passione e tanto entusiasmo”. Una partita difficile per i gialloverdi che incontrano il Sassano di patron Ricciardone che anche quest’anno avrà messo in piedi una è formazione ipercompetitiva. Mercoledì 11 ottobre è prevista la seconda gara del girone mentre il 18 ottobre la terza e ultima giornata. 

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.