3.5 C
Sassano
martedì, 31 Gennaio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Vallo della Lucania, la Gdf dona alla Caritas 4.000 kg. di pellet

    Bel gesto di solidarietà a favore della Caritas diocesana di Vallo della Lucania che ha ricevuto in dono circa 4 tonnellate di pellet, dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno.

    I 4mila kg di biocombustibile sono oggetto di un precedente sequestro.  In particolare, si tratta di oltre 250 sacchi di pellet di legno, utilizzato normalmente per il riscaldamento, che sono stati sottratti al commercio illegale nel corso di una specifica attività svolta a Vallo della Lucania. Durante gli accertamenti, che hanno permesso di appurare la genuinità del prodotto, è stato constatato che sulla merce era stato apposto un marchio contraffatto allo scopo di eludere la normativa di settore.

    Per realizzare questa iniziativa, le Fiamme Gialle della Compagnia di Vallo della Lucania hanno chiesto ed ottenuto dall’Autorità Giudiziaria l’autorizzazione a poter donare in beneficenza il prodotto sequestrato, altrimenti destinato alla distruzione. Oltre a fornire un aiuto concreto a coloro che si trovano in condizioni di indigenza, soprattutto nel periodo invernale, la donazione permette di richiamare l’attenzione sul sempre più diffuso fenomeno della contraffazione, che danneggia in maniera significativa gli operatori economici regolari, causando ingenti perdite a tutta la filiera produttiva e distributiva.

    La consegna è avvenuta presso la sede della Caritas, alla presenza del Vescovo di Vallo della Lucania, Monsignor Ciro Miniero e del Direttore, Don Aniello Adinolfi. Nel corso della cerimonia sono state espresse parole di apprezzamento e gratitudine per la solidarietà manifestata, ancora una volta, dalla Guardia di Finanza, la cui azione si estende anche oltre le attività ordinarie di contrasto agli illeciti economico-finanziari, per perseguire fini sociali più ampi.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli