-1 C
Sassano
martedì, 7 Febbraio, 2023
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Vallo di Diano. La GdF sequestra 60 mila prodotti non sicuri

    {vimeo}230434082{/vimeo}

    I prodotti, non solo alimentari ma di qualsiasi natura, per poter essere immessi sul commercio devono rispettare determinate norme che vanno in primis a tutela della salute e della sicurezza del consumaotre. Da qui, gli uomini della Guardia di Finanza di Sala Consilina la comando del Luogotenente Giuseppe Iannarelli, sono costantemente impegnati in attività di verifica all’interno dei diversi magazzini e negozi distribuiti su tutto il territorio di competenza. Nell’ambito delle attività in essere, a risultare spesso controllati, con verifiche che portano alla rilevazione di prodotti illegali propruio per il mancato rispetto delle norme sulla sicurezza e la qualità degli oggetti, sono spesso magazzini che si occupano della vendita al dettaglio di prodotti di casalinghi e oggettistica. Come l’ultima operazione messa a punta dagli uomini del Luogotenente Iannarilli che, nelle ultime ore, hanno effettuato controlli in un grande magazzino valdianese dove sono stati rinvenuti oltre 60 mila prodotti ritenuti illegali. La merce, infatti, era priva delle indicazioni minime previste dal Codice del Commercio che ne stabiliscono le norme per la sicurezza. In conseguenza di ciò, essendo quindi privi dei requisiti necessari per decretarne la sicurezza, gli oggetti sono stati posti sottosequestro, Si tratta di oltre 60 mila pezzi che vanno dagli articoli per fumatori, ai casalinghi e finanche cancelleria varia, per un totale di 18 mila euro, offerti in vendita agli ignari consumatori. Oltre al sequestro della merce, le fiamme gialle hanno provveduto a segnalare all’autorità giudiziaria il responsabile della società sottoposta a controllo e sono state irrogate sanzioni fino all’ammontare di 25 mila euro. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli