18.5 C
Sassano
giovedì, 30 Giugno, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Agropoli è per la prima volta Comune Riciclone. Coppola: “Risultato eccezionale”

    Con il 66% di raccolta differenziata nel corso del 2021, Agropoli è stata premiata per la prima volta come Comune Riciclone da Legambiente.

    Entrare nell’elenco dei Comuni virtuosi rappresenta la conferma del buon lavoro svolto in ambito ambientale – dicono dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Adamo Coppola – e ciò ha consentito al Comune di Agropoli di ricevere l’importante riconoscimento. Nel 2017 la percentuale di differenziata era al 57%. Negli anni si è registrata una costante crescita, nonostante le difficoltà legate alla pandemia. Ovviamente si può fare molto di più – affermano – Dopo aver attivato l’isola ecologica in località Malagenia, metteremo in funzione anche due compostiere di comunità che garantiranno un ulteriore risparmio sui costi di smaltimento dei rifiuti”.

    “La crescita della percentuale di raccolta differenziata, unita alla lotta contro l’evasione sui tributi portata avanti dagli uffici, ci permetterà – questo l’annuncio dell’amministrazione in conclusione – di garantire risparmi sulla Tari, con tagli sulle tariffe già per il 2022”.

    Nato nel 1994, Comune Riciclone è un appuntamento a cui aderisce un numero sempre maggiore di Comuni, che vedono nel progetto di Legambiente un importante momento di verifica e di comunicazione degli sforzi compiuti per avviare e consolidare la raccolta differenziata e, più in generale, un sistema integrato di gestione dei rifiuti. L’iniziativa, patrocinata dal Ministero per l’Ambiente, premia su base regionale le comunità locali che hanno ottenuto i migliori risultati per quel che riguarda le raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati da raccolta differenziata.

     

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli