36.8 C
Sassano
domenica, 3 Luglio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Atena Lucana. Molestatore attacca le operatrici del Centro antiviolenza “Aretusa”

    {vimeo}288334444{/vimeo}

    Un molestatore ha preso di mira le operatrici del Centro Antiviolenza Aretusa di Atena Lucana che sono state, per un certo periodo, vittime di violenze telefoniche. “Siamo state costrette ad interrompere seppur per breve tempo il servizio telefonico per le emergenze a causa di continue telefonate di un individuo di sesso maschile, che si serviva del numero verde a disposizione 24 ore su 24 per pesanti molestie verbali – denunciano dal centro attraverso un comunicato stampa – Il numero verde 800.413300 – rassicurano – è di nuovo attivo h24 per qualsiasi emergenza e per le donne che hanno bisogno di aiuto”. “L’uomo – raccontano – si era presentato come alla ricerca di aiuto ma le domande delle operatrici avevano immediatamente portato all’amara scoperta. Messo alle strette, il molestatore aveva aumentato la gravità e la frequenza dei suoi attacchi di aggressività intasando la linea telefonica e impossibilitando a svolgere la gestione del lavoro quotidiano”.

    La responsabile del Centro Aretusa, Caterina Pafundi, ha quindi momentaneamente interrotto il servizio telefonico, ora di nuovo attivo, e si è rivolta alle Forze dell’Ordine depositando denuncia-querela presso la stazione dei Carabinieri di Sala Consilina che sta lavorando sul caso. “I tentativi degli uomini violenti di intralciare il lavoro del Centro – sottolineano le operatici – non fermeranno la nostra battaglia costante, siamo certe di avere sostegno e solidarietà dalla Rete Territoriale e dalle Istituzioni in rete con noi per l’importante lavoro svolto insieme a sostegno delle donne in uscita dalla violenza maschile. La vicinanza della cittadinanza e delle istituzioni è per noi energia da usare per migliorare sempre più la qualità di vita per tutte e tutti”.

    Sta per compiere due anni di attività sul territorio valdianese con all’attivo decine e decine di donne “salvate”, il Centro Antiviolenza Aretusa nasce nel 2016 grazie a un finanziamento della Regione Campania a favore del Piano Sociale di Zona Ambito S10, che ne ha affidato la gestione all’Associazione Differenza Donna Ong. Il Centro accoglie e sostiene le donne vittime di violenza rispondendo all’esigenza territoriale di 19 comuni del Vallo di Diano e del Tanagro. Lavora costantemente in rete e in sinergia con gli enti, le istituzioni e le Forze dell’Ordine per garantire un contesto sensibile e consapevole in grado di supportare concretamente le donne vittime di violenza. E quelle dei Centri Antiviolenza si dimostrano realtà che funzionano.

    Rosa ROMANO

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli