8.5 C
Sassano
sabato, 26 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Auletta, cani randagi aggrediscono una donna. Scoppia la polemica

    {vimeo}134928596{/vimeo}

    Un brutto episodio di cronaca si è verificato ad Auletta martedì sera. In pieno centro, una donna che stava passeggiando con il proprio bambino è stata aggredita da un branco di cani randagi. Un episodio che, per fortuna senza gravi conseguenza per la donna e il piccolo, ha alzato il livello di allerta nel piccolo comune del basso Tanagro invaso, ed è proprio il caso di dirlo, da cani randagi che popolano stabilmente il centro cittadino da mesi. I cani hanno aggredito la donna e soltanto l’intervento di alcuni cittadini hanno evitato il peggio. Ad Auletta, il problema del randagismo è forte ed rappresenta il secondo episodio, nel giro di poche settimane, di cittadini aggrediti. La notizia ha fatto subito il giro dei social e da parte del consigliere di minoranza Antonio Caggiano è partita subito la denuncia: “Un’altra aggressione di un gruppo di cani randagi ai danni di una giovane mamma…cosa dovete aspettare per intervenire la solita tragedia…meno proclami e filosofia e più fatti”. Questo l’affondo all’attuale amministrazione a partire dal consigliere di maggioranza Antonio Addesso che ha cercato di risolvere questa problematica ma, come lo stessoAddesso ha scritto su facebook il meccanismo “Cane randagio, prendi il cellulare, chiami al canile, cattura dei cani, pagamento delle fatture”, purtroppo si é inceppato. Causa sempre del dio denaro!Acquisita questa realtà ho fatto microchippare molti cani patronali, altri li ho fatti sterilizzare per bloccare le nascite e continuamente invito a stare attenti con le nascite indesiderate dei privati passando anche per campagne di sensibilizzazione. Visto lo stato di emergenza perché abbiamo superato il limite, parliamo di aggressione, vedrò a strettissimo giro la migliore soluzione possibile”. La risposta del consigliere Addesso, però, non è bastata a placare le polemiche. I commenti sono numerosi. Chi sottolinea il rischio elevato visto che “un sacco di bambini che giocano in giro per il paese”. Altri evidenziano che “per determinati servizi i soldi si devono trovare, magari evitando di spendere quei pochi che ci restano per “stronzate”. C’è chi sottolinea: “Avete aumentato di molto le tasse, magari da tali aumenti sarebbe statoopportuno far uscire fuori i soldi anche per ovviare a questo problema. Oppure, perchènon rinunciare ai soldi dei gettoni dei consigli e destinarli magari a questo…sicuramente è molto poco ma sarebbe un inizio”. Inoltre la sterilizzazione di cui tanto si vanta il consigliere Addesso, si sottolinea, non serve perché “sterilizzare e rimettere sul territorio non ferma il randagismo e non evita che nuovi cani affollino il territorio e soprattutto non evitano le aggressioni”. Il problema sottolineato e rimarcato più volte dai cittadini negli ultimi anni e con foto che risalenti a due anni fa mostrano l’inesistenza di passi avanti verso la soluzione del problema. Ma forse, come scrive qualcuno, si aspetta una “tragedia per intervenire seriamente”. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli