36.3 C
Sassano
venerdì, 1 Luglio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Auletta. Oggi l’autopsia sul feto della nigeriana ospite del centro di accoglienza.

    {vimeo}291075781{/vimeo}

    Programmata per stamane l’autopsia sul feto partorito nella notte tra martedì e mercoledì da una nigeriana ospite del centro di accoglienza di Auletta. Gli esami sono fondamentali per chiarire se sia nato già morto oppure no. Un dettaglio non irrilevante anche per il capo di imputazione della giovane nigeriana Daniel Naomi Nancy 25enne alla quale la Procura della Repubblica ha notificato l’avviso di garanzia con l’accusa di infanticidio e occultamento di cadavere. La giovane resta ricoverata presso il reparto di Ginecologia del nosocomio pollese dove è giunta in condizioni critiche anche in virtù del mancato distaccamento della placenta in seguito al parto.

    Gli inquirenti indagano a tutto tondo. Da un lato sotto la lente di ingrandimento è finita la cooperativa Namasté che gestisce il centro di accoglienza la quale sostiene di non sapere che la ragazza, giunta un mese fa ad Auletta, fosse incinta.

    Dall’altro lato si cerca di capire se la giovane abbia fatto tutto da sola o meno. Il taglio netto del cordone ombelicale, però, avrebbe avvalorato l’ipotesi che ad aiutare la 25enne ci sia stato qualcuno così come resta da capire se la giovane abbia assunto qualcosa per aver provocato l’aborto.

    In questo contesto la rabbia e l’indignazione corre via sui social ma non in paese dove della vicenda nessuno ne parla e il centro di accoglienza di Lontrano viene vissuto come entità esterna e estranea alla comunità locale. Proprio l’isolamento del centro di accoglienza a diversi chilometri dall’abitato e la conseguente mancata integrazione degli ospiti con la cittadinanza ha fatto percepire la vicenda non come qualcosa di legato strettamente alla comunità locale.

    In questi giorni, invece, la popolazione è più attenta sull’altro fatto di cronaca: la rapina subita dal parroco in canonica che, come raccontato nei giorni scorsi, ha riacceso i fari sulla questione sicurezza in paese.

    Giuseppe OPROMOLLA

     

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli