29.3 C
Sassano
mercoledì, 25 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Autoimpiego, Interrogazioni da PD e Forza Italia

    {vimeo}140509310{/vimeo}

    Interrogato il Ministero, non rispose. Riportare la frase così come coniata sarebbe forse troppo ma renderebbe sicuramente bene l’idea. Una serie infinita di interrogazioni parlamentari da destra e sinistra sono arrivate al ministero dello Sviluppo Economico tutte  con la richiesta di conoscere le motivazioni che hanno spinto il ministero a lasciare senza fondi una misura importante per lo sviluppo del paese come l’Autoimpiego e l’Autoimprenditorialità. I fondi destinati alla misura venivano erogati dal ministero attraverso Invitalia a favore di giovani e donne disoccupati che decidessero di dare inizio ad una propria attività, con risultati davvero importanti dal punto di vista dello sviluppo economico. Le imprese che sono nate grazie alla misura dell’Autoimpiego e Autoimprenditorialità sono tantissime e tutte attive. Le aziende poi, oltre a dare impiego ai titolari che risultavano disoccupati, hanno permesso anche ad altre persone di essere impiegati all’interno delle stesse. A ciò si aggiunge che per la nascita delle imprese stesse e per la realizzazione dei lavori strutturali, è stato possibile creare indotto economica anche per imprese esistenti e che in questo periodo di crisi economica stano soffrendo per la mancanza di richieste di lavori e interventi. Insomma una misura che ha permesso di creare nuovo lavoro per tutti e per tanti. In un momento poi in cui si parla tanto di iniziative utili al rilancio del sud non si capisce come mai il governo continui a raccogliere proposte quando sarebbe per il momento sufficiente rifinanziare il progetto dell’Autoimpiego e dell’autoimprenditorialità che ha fatto già registrare ottimi ed efficaci risultati, tanto da ottenere il plauso anche da parte dell’Europa per l’efficacia dimostrata nel ridurre il tasso di disoccupazione e per la creazione di nuova economia.  Il Governo ed il Ministero dell’Economia in particolare sembrano però sordi o quanto meno poco interessati alla questione, nonostante da più parti in parlamento giungono sollecitazioni o quanto meno risposte chiare su cosa si intenda fare. Interrogazioni presentate anche ben prima della comunicazione sito di Invitalia dello stop alle richieste in conseguenza dello stop ai finanziamenti dal ministero. Il 20 marzo 2015, l’On. Deborah Bergamini e l’On. Mara Carfagna di Forza Italia  presentano interrogazione a risposta scritta per conoscere quali urgenti misure intendesse adottare per rifinanziare la misura, vista l’importanza di tali fondi per lo sviluppo delle aree economicamente svantaggiate. Interrogazione rimasta senza risposta. Ci riprova l’On. Tino Iannuzzi del PD il 1° aprile chiedendo la risposta al Presidente del Consiglio dei Ministri che, probabilmente l’avrà ritenuto un pesce d’aprile dato il silenzio. L’interrogazione, a firma oltre che di Iannuzzi anche di altri deputati, chiedeva una risposta in commissione che era attesa per questo mese di settembre ma che è poi saltata con l’annuncio di risposto scritta. Tornano alla carica, lo scorso 18 settembre i deputati di Forza Italia con una nuova interrogazione questa volta a firma dell’On. Basilio Catanoso controfirmata da Mara Carfagna, Deborh Bergamini e Catia Polidori.  A cui si aggiungono anche le interrogazione del Senatore dfel PD Giorgio Pagliari e dell’On. PD Giuseppe Berretta. Tutte interrogazione che vanno a ulteriormente rafforzare la pressione di Iannuzzi per ottenere una risposta chiara sulla volontà o meno di puntare a reinvestire sulla misura dell’Autoimpiego e Autoimprenditorialità, oggi più che mai necessaria per il rilancio del Su d Italia. La risposta al momento non sembra essere ancora arrivata.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli