9 C
Sassano
martedì, 6 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    AV, stop dibattito pubblico: il Cslp chiede chiarimenti. Possibili modifiche

    Possibili modifiche al progetto per la linea di Alta Velocità/Alta Capacità che prevede il passaggio ed una stazione nel Vallo di Diano. Ai sindaci dei comuni del Vallo di Diano interessati dal passaggio della tratta è infatti arrivata la comunicazione di Sospensione del dibattito pubblico per l’alta velocità Salerno Reggio Calabria per i sublotti 1b e 1c Romagnano-Buonabitacolo e Buonabitacolo-Praja.

    Nei giorni scorsi il progetto di fattibilità per i due sublotti che da Battipaglia avrebbero portato alla realizzazione della nuova linea di alta velocità fino a Praia a Mare, era al vaglio del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per l’ok definitivo sul progetto al fine di poter poi avviare il dibattito pubblico con i referenti dei territori. Nei giorni scorsi, ai sindaci dei comuni interessati dal passaggio della tratta e quindi, per il Vallo di Diano ai comuni di Polla, Atena Lucana, Sala Consilina, Padula, Sant’Arsenio, Montesano sulla Marcellana, Casalbuono, sono arrivate le comunicazione in cui RFI, ha annunciato la decisione assunta dalla Commissione nazionale per il Dibattito Pubblico a seguito della richiesta del Consiglio superiore dei Lavori Pubblici di effettuare approfondimenti sul progetto e, richiedendo a tal fine, ulteriori integrazione e chiarimenti alla stazione appaltante.

    Non è ben chiaro quali siano i dubbi del Consiglio e quali siano i punti del progetto per il quale il consiglio chiede che vengano presentate integrazioni, sta di fatto che, tale decisione, potrebbe comportare anche delle modifiche al progetto che prevedeva, per i sublotti 1b e 1c la realizzazione della linea da Romagnano a Buonabitaco e da Buonabitacolo a Praja, con la pare ipotizzata realizzazione di una stazione a Buonabitacolo. Il dibattito pubblico doveva prendere il via entro il mese di ottobre ma, la mancata approvazione del progetto di fattibilità ha imposto uno stop all’iter che è stato comunicato nei giorni scorsi ai sindaci dei comuni interessati e il rinvio dei termini per l’avvio del dibattito pubblico.

    I nuovi termini, secondo quanto emerge, riprenderanno dal momento in cui sarà pubblicato, sul sito istituzionale della stazione appaltante dell’avviso di trasmissione del progetto di fattibilità tecnico-economica “integrato o modificato” secondo le indicazioni rese dal Comitato Speciale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli