24.1 C
Sassano
martedì, 17 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Bandiere Blu, il 10 maggio l’assegnazione. Numeri importanti per la Campania

    Si avvicina l’atteso appuntamento con il riconoscimento delle Bandiere Blu alle località balneari. La Campania si appresta ad essere ancora una volta protagonista sempre con il grande contributo del Cilento.

    Il 10 maggio ci sarà l’assegnazione del riconoscimento attribuito dalla FEE in considerazione della qualità del mare e dei servizi offerti dai centri costieri. L’obiettivo principale del programma è indirizzare la politica verso un processo di sostenibilità ambientale.

    In questi giorni – anticipano da IlMattino – stanno arrivando ai Comuni gli inviti per partecipare alla premiazione che si svolgerà on-line, inviti che di fatto equivalgono ad un’assegnazione del riconoscimento: solo chi ha ottenuto la Bandiera Blu può partecipare all’evento. I nomi delle località premiate restano segretissimi ma da indiscrezioni pare che la Campania siano migliorati.

    La nostra Regione, grazie alla Provincia di Salerno, lo scorso anno ha ottenuto ben 19 vessilli, collocandosi al secondo posto nazionale dietro alla Liguria. Tutte le località già insignite della Bandiera Blu l’anno precedente sono state riconfermate ad eccezione di Ispani, che perse il riconoscimento con il Comune commissariato, ma fu sostituita dalla new entry Camerota.

    Ad ottenere il riconoscimento Fee furono Sorrento, Piano di Sorrento, Anacapri e Massa Lubrense nel napoletano e quattordici località della Provincia di Salerno: Positano (con Spiaggia Grande, Spiaggia Arienzo e Spiaggia Fornillo) nell’area nord e ben 13 nel Cilento ovvero Capaccio Paestum (Varolato, laura, Casina d’Amato, Licinella, Torre di Paestum, Foce Acqua dei Ranci), Agropoli (Lungomare San Marco, Porto, Trentova), Castellabate (Lago, Tresino, Marina Piccola, Pozzillo, San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro), Montecorice (San Nicola, Baia Arena, Spiaggia Agnone, Spiaggia Capitello), San Mauro Cilento (Mezzatorre), Pollica (Acciaroli e Pioppi), Casal Velino (Lungomare, Isola, Dominella, Torre), Ascea (Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea), Pisciotta (Ficaiola, Torraca, Gabella, Pietracciaio, Fosso della Marina, Marina Acquabianca), Centola (Marinella, Le Saline, Le Dune, Porto), Vibonati (Torre Villammare, Santa Maria Le Piane, Oliveto), Sapri (Cammarelle e San Giorgio) e Camerota (Cala Finocchiara, San Domenico).

    Quest’anno Ispani potrebbe rientrare nell’elenco dei centri costieri virtuosi portando il totale delle Bandiere blu in Campania a 20 il che sarebbe un vero e proprio record.

    Oltre alle Bandiere Blu per le spiagge il Cilento vanta riconoscimenti Fee anche per gli approdi turistici che lo scorso anno andarono a: Agropoli, Palinuro, Casal Velino, Acciaroli e Camerota.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli