10.7 C
Sassano
mercoledì, 7 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Bellizzi. Arrestato algerino vicino all’Isis dalla Digos.

    {vimeo}160722166{/vimeo}

    Violazione delle leggi sull’immigrazione, falsificazione e traffico di documenti amministrativi a fini terroristici. Con questa accusa è stato arrestato sabato pomeriggio in via Roma a Bellizzi Djamal Eddine Ouali dalla Digos in un blitz. L’uomo era stato condannato lo scorso 23 dicembre dal tribunale di Bruxelles e il suo nome risulta collegato ad un’organizzazione criminale di livello internazionale che procura documenti falsi e ha fornito alias anche agli autori degli attentati a Parigi e Bruxelles. Nome uscito fuori lo scorso 13 ottobre nel blitz di Saint Gilles sobborgo belga dove state sequestrate immagini digitalizzate collegabili alla contraffazione di carte d’identità e passaporti. Diversi viaggi in Europa alla ricerca di lavoro, l’ultimo in Italia e in particolare a Bellizzi dove risiedono dei parenti per Ouali che è stato tradito dalla richiesta di permesso di soggiorno fatta alla Procura di Salerno. Da qui è uscito fuori la sua condanna e dopo la conferma della autorità belga è scattato il blitz. A difendere l’uomo è l’avvocato Gerardo Cembalo che nella prima udienza di ieri ha consigliato il suo assistito di avvalersi della facoltà di non rispondere, così come è avvenuto. Un’udienza lampo, arresto convalidato mentre dal Belgio è già arrivata la richiesta di estradizione su cui la Corte d’Appello di Salerno si pronuncerà venerdì. Intanto si sono perse le tracce del marocchino affittuario dell’abitazione di Montecorvino Pugliano dove viva Ouali e la moglie. Intanto proseguono le indagini delle autorità italiane per capire i movimenti dell’uomo negli ultimi mesi. Escluso uno scambio di persona, gli inquirenti ora vogliono capire a chi l’algerino fosse legato nel territorio salernitano, quali amicizie frequentava e se tra questi vi è qualcuno vicino agli estremisti islamici. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli