22.4 C
Sassano
giovedì, 6 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Buccino, furto di computer al liceo “Assteas”

    Per il personale docente e non docente, dell’Ist.”ASSTEAS” di Buccino, lunedì mattina è stata l’occasione di un’amara sorpresa; ignoti, si sono introdotti nel complesso scolastico di via Iannicastro, retto dal Preside Prof. Giovanni Giordano, facendo razzìa di pc ed altro materiale informatico. Si sarebbero introdotti dalla finestra della segreteria e da li, dopo aver disattivato l’allarme collegato alla locale Caserma dei CC, hanno avuto modo di irrompere indisturbati anche in altri locali dello stabile per attuare l’intento malavitoso. Nell’azione sono state scardinate porte, messi a soqquadro altri uffici e forzata la pesante cassaforte che conteneva documenti ed altri pc portatili. Il materiale trafugato, di cui in parte era recentemente stato acquistato dall’istituto, ammonta ad un tot di pc portatili, tra cui anche il computer del Segretario, e 19 proiettori interfacciabili con le LIM ( Lavagna Interattiva Multimediale) che deve essere ancora quantizzato economicamente. Sul posto sono immediatamente giunti i Carabinieri di Buccino e poi un gruppo di Carabinieri della Compagnia di Eboli, coordinati dal Cap. Alessandro Cisternino, che con apposite attrezzature hanno iniziato i rilievi necessari del caso. E’ un brutto colpo per l’istituto ASSTEAS che, nella sola sede centrale, è frequentato da circa 400 studenti di Buccino e provenienti dai vari paesi del territorio. L’istituto è ubicato in uno splendido e moderno complesso che a metà degli anni ’80 fu donato dagli Stati Uniti d’America alla Buccino ancora terremotata; nel novembre del 2011 ha ricevuto la visita di  S.E. il Console Generale Americano in Napoli Dott. Donald Moore, in occasione della cerimonia di commemorazione delle vittime dell’attacco delle torri gemelle, con l’intitolazione dell’aula informatica alle vittime dell’11 settembre.  “e’ già il secondo furto a distanza di pochi mesi – commenta la Prof.ssa Vincenzina Di Leo, vice-preside dell’istituto – un furto a luglio, dove vennero trafugati 44 pc nell’aula di matematica, ed un altro adesso. Sono amareggiata sopratutto perché è colpito un istituto scolastico. E’ un danno non solo economico; é anche un danno ad un bene comune, un bene sociale, un danno ai ragazzi che frequentano l’istituto. Le scuole necessitano di maggiore attenzione da parte delle istituzioni, contro questi atti delinquenziali. Occorrerebbero anche impianti di videosorveglianza, perché le scuole sono il simbolo della cultura.” Le impiegate della segreteria, dopo che i militari dell’Arma vanno via, osservano il soqquadro ancora sbigottite e Maria, una di esse, mentre cerca di mettere ordine al materiale buttato per terra nel suo ufficio, non nasconde lo sdegno e l’amarezza per l’accaduto:“ mi sento male da quando ci siamo accorte dell’accaduto; provo lo stesso dolore di come se avessi subito il furto in casa mia”. Sul furto ora indagano i Carabinieri cercando di dare un volto agli autori dell’atto criminoso e stabilendo innanzitutto se l’azione è stata perpetrata nella notte tra sabato e domenica o nella notte successiva.

     

    Quintino Di Vona

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli