11.7 C
Sassano
martedì, 4 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Calcio. Grande prova del Valdiano ma nel post gara tentativo di aggressione subita da UnoTv

    {vimeo}202745663{/vimeo}

    Al triplice fischio del direttore Marra di Agropoli era tutto pronto per celebrare la grande prestazione del Valdiano. Invece commentiamo il tentativo di aggressione fisica e verbale subita.

    {vimeo}202745332{/vimeo}

    In dieci uomini per oltre un’ora di gioco (esplusione di Sorriso per proteste, un po’ eccessiva dell’arbitro) i blaugrana riescono a passare in vantaggio con Delle Donne alla mezz’ora del primo tempo. Le due linee da quattro sono strette e le zebrette faticano a trovare varchi vincenti. Il Valdiano si difende con ordine senza mai subire troppo la pressione della Battipagliese che comunque sfiora il gol con Donkare nel primo tempo, e due volte con Campione e una con Marmoro nella ripresa. Nel finale di gara Limatola su assist di Cibele in contropiede firma il gol del definitivo 2-0. Un partita monster della formazione allenata da mister Criscuolo che ad oggi sarebbe salva. Un successo contro una formazione che ambisce ai play off che andava celebrato nel migliore dei modi visto che è maturato con le assenze di Della Femina e Apparenza per squalifica, Squitieri per infortunio e Cibele in panchina acciaccato. C’era da elogiare l’ennesima prestazione super del giovane pollese Isoldi (suo l’assist per il gol del vantaggio) ma in generale di tutta la squadra. Invece, siamo costretti a raccontare il tentativo di aggressione fisica subita da chi parla del genitore di un giocatore del Valdiano a cui successivamente si aggiunge il comportamento (a mio avviso ancor più grave) del dirigente blaugrana Trezza che urla e inveisce con fare minaccioso nei confronti di chi parla. Una situazione placata da qualche presente e dal direttore generale Gianrocco Vertucci che però non può essere sottaciuta. Si lavora ogni domenica sui campi con passione e amore per lo sport non ricevendo alcun rimborso. Si può sbagliare sempre, solo chi non fa nulla non sbaglia. Ma dal confronto civile a passare all’aggressione è come passare dal civile all’ineducato. Questo non si può tollerare ancor di più se fatto alla presenza di ragazzini che hanno assistito alla scena. Le scuse della società non sono mancate ma la speranze è che simili personaggi che rappresentano e indossano lo scudetto blaugrana vengano emarginati. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli