7.4 C
Sassano
sabato, 3 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Campania, Sanità. De Luca: “Non più commissario? Sarò assessore”

    {vimeo}295558678{/vimeo}

    “È una norma fatta per togliere le mani di Vincenzo De Luca dalla gestione della sanità campana” era stato il commento del vice premier Luigi Di Maio sulla norma contenuta nel DEF che di fatto decreta l’incompatibilità tra il ruolo di Presidente di Regione e quello di Commissario Straordinario per la Sanità.

    Il ridimensionamento dei poteri sembra non preoccupare Vincenzo De Luca che ieri nel forum svolto presso la redazione de Il Mattino con il direttore Federico Monga ha annunciato che si autonominerà assessore alla Sanità. Il Documento approvato dal Governo Conte sembrava rivoluzionare la sanità in Campania. De Luca con ogni probabilità, a partire dal 1^ gennaio 2019, dovrà dimettersi dall’incarico di Commissario con la nomina di un nuovo vertice da parte del Governo.

    “Il vicepremier Di Maio – commenta sarcastico il governatore – ha dichiarato di aver inserito nel Def la norma sulla incompatibilità per non consentirmi di essere commissario alla Sanità? Troppo onore. Tale divieto è una grande idiozia dal momento che – afferma – si moltiplicano i passaggi burocratici e perdiamo anni di tempo e soldi pubblici perché il commissario nominato costa 10mila euro al mese”. Inoltre “abbiamo già formalizzato l’uscita dal commissariamento – ha ricordato – Il piano di risanamento mi consente di dire che non c’è nessun motivo per la nomina di un commissario. Siamo in attivo. Se non ci sarà un commissario, sarò io l’assessore alla Sanità”. Quando il direttore Monga gli fa notare che forse sarebbero troppe le deleghe nelle sue mani. “Ai nostri concittadini – risponde – interessano i risultati. Io seguo solo Cultura e Sanità su cui abbiamo fatto miracoli. Realizzeremo – annuncia infine – nuovi ospedali”.

    Rosa ROMANO

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli