19.4 C
Sassano
martedì, 27 Settembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Carenza idrica: a Sanza limitato l’uso dell’acqua potabile fino al 31 agosto

    Con l’estate arriva puntuale il problema della carenza idrica. Dovuta un po’ alla scarsità di precipitazioni atmosferiche, un po’ all’aumento sensibile della popolazione anche non residente ma anche all’eccessivo consumo, a volte indiscriminato, da parte degli utenti.

    Sono necessari quindi provvedimenti di pubblico interesse nel limitarne il consumo. In diversi Comuni è vietato utilizzare l’acqua proveniente dagli acquedotti comunali per usi diversi da quello domestico.

    Iniziano ad arrivare i primi avvisi e ordinanze. In particolare si sono già mossi i sindaci di Buonabitacolo, Montesano sulla Marcellana e San Pietro al Tanagro.

    Ora anche Sanza. Il Vicesindaco, Antonio Lettieri, nei giorni scorsi ha firmato un’ordinanza che vieta fino al 31 agosto il consumo di acqua potabile per: l’irrigazione dei campi e/o l’innaffiamento di orti e giardini; il lavaggio di autoveicoli e simili e di spazi ed aree pubbliche e/o private; il riempimento di vasche, fontane o piscine. Sono esclusi i normali usi domestici, igienico – sanitari, antincendio e produttivi.

    Considerata la situazione di emergenza idrica che ormai da qualche settimana sta colpendo il territorio, si è ritenuto necessario imporre che i consumi di acqua differenti da quelli domestici e civili – spiega Lettieri – Il fine è quello di preservare le riserve, contenere gli sprechi ed evitare fenomeni di abbassamento della pressione nella rete idrica cittadina e quindi possibili interruzioni di servizio.

    “L’emergenza idrica è davvero molto preoccupante – afferma il Vicesindaco – oltre al rispetto dell’ordinanza, invito i cittadini ad utilizzare il buon senso e a limitare i consumi superflui, introducendo semplici accorgimenti nelle abitudini quotidiane. E anche nel caso dovesse piovere bisognerà continuare ad evitare gli sprechi: non basterà qualche temporale per risolvere una situazione drammatica che avrà serie ripercussioni economiche e sociali”.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli