6.3 C
Sassano
mercoledì, 7 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Centro Juventus Vibonati, il Comitato: “La politica tutela interessi privati e non i cittadini”

    {vimeo}116337268{/vimeo}

    Sulla prossima chiusura del Centro Riabilitazione Juventus, I consiglieri Comunali di Vibonati, Giovanni Scognamiglio e Manuel Borrelli, con un nota stampa, manifestano la propria preoccupazione in merito al silenzio dell’ASL di Salerno. “Perchè Squillante non convoca, così come richiesto dall’On. Anna Petrone, la Proprietà, il Comitato ” Il Centro Juventus Non Si Chiude” , i Lavoratori e i Sindaci del Territorio?” dichiarano Scognamiglio e Borrelli. “L’unica certezza, ad oggi,  è che la Proprietà del Centro sospenderà qualsiasi attività il prossimo 30 Gennaio. E’ davvero inaccettabile l’atteggiamento assunto dall’Azienda Sanitaria di Via Nizza  che sta assumendo un atteggiamento poco chiaro  che non contribuirà a restituire serenità alle Famiglie e all’intera comunità del Golfo di Policastro. Siamo fortemente preoccupati-continuano Scognamiglio e Borrelli-  per questo continuo ed estenuante scaricabarile   e crediamo  che vada data una risposta certa e definitiva. Squillante-  concludono-  dia seguito alla richiesta della Petrone e convochi immediatamente un tavolo istituzionale per scongiurare che i 70 pazienti del centro in questione si ritrovino a breve senza alcuna forma di assistenza. Sulla vicenda sono intervenute anche le mamme del Comitato “Il Centro Juventus non chiude” che fanno sapere: “La vicenda che sta interessando il Centro Juventus dimostra inequivocabilmente tutta la fragilità del nostro territorio. Una struttura privata, l’unica accreditata sul territorio, riesce a tenere in scacco l’intero sistema Sanitario regionale, ma perché? – si chiedono dal comitato.  Ciò è possibile solo perché questo nostro territorio è stato storicamente pensato come esclusivo bacino elettorale. Luogo da depredare sistematicamente per massimizzare il profitto di pochi. Questo ha decretato una passività degli stessi cittadini, che di volta in volta, si sono affidati al Ras di turno.  La cosa più tragica è che, – prosegue la nota – nella maggior parte dei casi, il Ras di turno non ha nemmeno le competenze e le capacità gestionali; veri e propri ignoranti, collocati dalla politica e dai sistemi clientelari in posizioni di potere e capaci di produrre guasti di una gravità immane. L’Asl, nella persona del Direttore Generale Squillante, incapace di intraprendere un benché minimo percorso di tutela dei cittadini (è facile che succeda quando i posti dirigenziali sono attribuiti per nomina politica e non per competenza), e molto più preoccupato di conservare la propria poltrona e i propri contatti politici, – continua la nota –  che rifiuta di incontrarci per paura di ammettere la propria inadeguatezza rispetto al ruolo che ricopre; un intero sistema di consiglieri regionali che, spaventati dalle conseguenze, in previsione delle elezioni regionali, decide di lavarsene le mani; una Regione allo sbando, totalmente incapace di prendere una decisione e di affrontare con dignità e con forza le crisi che di volta in volta la interessano. Questo è il sistema contro il quale noi mamme abbiamo deciso di combattere. Non siamo più disposte a piegarci ai voleri di una politica che tutela più gli interessi di un imprenditore privato piuttosto che quelli dei cittadini. Noi gridiamo la nostra indignazione verso coloro che con viltà scaricano le proprie responsabilità su altri apparati, nella speranza che il tempo possa essergli favorevole. Agiremo, e con la forza se sarà necessario, perché i diritti dei nostri figli siano garantiti, perchè il nostro territorio posa essere finalmente un luogo normale, non più schiavo delle logiche di potere, ma un luogo nel quale i diritti dei cittadini possano essere rispettati e in cui non avvengano più i soprusi che noi oggi stiamo combattendo. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli