19.6 C
Sassano
venerdì, 12 Agosto, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    CIS Grande Salerno, si allunga la lista dei progetti dal Vallo di Diano e Tanagro

    Si allunga la lista degli accordi di partenariato per partecipare al CIS “Grande Salerno”, il Contratto Istituzionale di Sviluppo: uno strumento, partito lo scorso maggio, per accelerare la realizzazione di progetti strategici finalizzati alla valorizzazione dei territori.

    Dopo San Rufo e San Pietro al Tanagro, che ora hanno incluso anche Atena Lucana e Sant’Arsenio nel progetto “Il risveglio dei borghi”; Casalbuono ha coinvolto Buonabitacolo; Roscigno che ha proposto l’accordo ad Auletta, Monte San Giacomo e Pertosa; Sassano, Sala Consilina e Polla invece hanno aderito singolarmente.

    Aderisce singolarmente, avendo una popolazione di oltre 3mila abitanti, anche Montesano sulla Marcellana che con il progetto presentato completerà i lavori già iniziati nei primi anni 2000 finalizzati a recuperare l’ex Convento di Sant’Antonio ai Cappuccini che, avendo mantenuto la sua originaria conformazione, diventerà un ostello ovvero un luogo di accoglienza per i turisti che arrivano nel Vallo di Diano.

    Ci sono poi anche Caggiano, Salvitelle e Romagnano al Monte con “Le antiche strade dell’alto Tanagro”. Qui il Comune di Caggiano effettuerà interventi di restauro e recupero della cinta muraria a ridosso della Porta di ingresso al borgo; Romagnano interviene sulla demolizioni di alcuni fabbricati “ecomostri” nei pressi della Porta di ingresso al suo borgo; Salvitelle riqualificherà la Torre baronale per creare uno spazio di servizi digitali aperto a tutti. I tre Comuni nel corso della loro storia hanno saputo accogliere e farsi contaminare da viaggiatori e popoli interi e ora, con il progetto si vogliono riaprire Le Porte per ridare vita a questi luoghi che sono custodi di una memoria storica da divulgare.

    L’invio dei progetti all’Agenzia per la Coesione territoriale doveva concludersi entro lo scorso 20 luglio. Ora la stessa Agenzia condurrà insieme a Invitalia (soggetto attuatore del CIS) il lavoro istruttorio, per giungere entro il 10 ottobre alla sottoscrizione della bozza del Contratto, che sarà trasmessa al CIPESS per l’approvazione definitiva e l’assegnazione delle risorse entro il mese di novembre.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli