12.9 C
Sassano
domenica, 25 Settembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Cosenza,operazione antimafia Plinius: intervista a Francesco Ferace, Comandante provinciale Carabinieri

    {vimeo}70181714{/vimeo}
    NEL VIDEO SERVIZIO L’INTERVISTA AL COMANDANTE CARABINIERI DELLA PROVINCIA DI COSENZA FRANCESCO FERACE-
    Vasta operazione dei carabinieri del Comando provinciale di Cosenza denominata “Plinius”, scattata questa mattina all’alba tra Calabria, Bari, Matera, Terni e Salerno con l’arresto di 38 persone. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, sequestro di persona, detenzione e porto di armi, estorsione, rapina, corruzione, turbativa d’asta, turbata libertà del procedimento amministrativo, concussione, falso, istigazione alla corruzione e minaccia, tutti aggravati dal metodo mafioso. Il sindaco di Scalea Pasquale Basile, eletto a capo di una lista civica, e 5 assessori della sua giunta figurano tra le persone arrestate. Per il primo cittadino di Scalea, l’accusa sarebbe quella di associazione mafiosa. I 38 provvedimenti restrittivi eseguiti questa mattina, sono stati emessi dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Una notizia che è stata battuta dalle principali agenzie di informazione nazionale, a partire dall’ANSA, e che ha un forte riscontro anche nel Vallo di Diano, visto che molti cittadini valdianesi possiedono casa proprio nella cittadina marrittima di Scalea, nell’alto tirreno cosentino. Ma scoltiamo i dettagli di questa maxi-operazione antimafia nell’intervista realizzata al Comandante dei Carabinieri della Provincia di Cosenza Francesco Ferace

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli