13.6 C
Sassano
mercoledì, 28 Settembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Covid 19, 4 comuni vadlianesi in isolamento: denuncia per chi ha provocato il focolaio

    {vimeo}397948388{/vimeo}

    5 comuni della Campania in quarantena fino al 31 marzo. Di questi 4 sono del Vallo di Diano. È arrivata nella tarda serata di ieri l’ordinanza regionale che ha disposto l’isolamento dei 4 comuni valdianesi su richiesta degli stessi comuni ed in primis del comune di Sala Consilina, a fronte degli 11 casi accertati di contagio da COVID 19, a cui si sono aggiunti anche casi di isolamento preventivo non avendo manifestato sintomi evidenti di contagio ma avendo comunque avuto contatti con persone infette.

    L’unità operativa di prevenzione e protezione dell’ASL di Salerno è a lavoro per ricostruire la mappa dei contatti delle persone risultate infette e per verificare le condizioni di salute oltre che per la messa in quarantena degli stessi. Resta però obbligatorio per tutti Restare a Casa ed evitare qualsivoglia contatto con chicchesia.

    Un incontro religioso con un predicatore che era arrivato dalla Lombardia e precisamente da Milano si è rivelato l’epicentro del contagio con la diffusione anche al di fuori dei partecipanti all’incontro svoltosi nell’ultimo fine settimana di febbraio e il 4 marzo. Una mappa di contatti difficile da ricostruire che ha portato quindi alla drastica decisione, visto anche il caso verificatosi a Polla di uomo contagiato dal virus in un incontro di promozione di pentole dove era presente uno dei partecipanti all’incontro di preghiera.

    Da qui la decisione di isolare, fino al 31 marzo, i comuni dove risiedono i partecipanti al gruppo religioso risultati contagiati ossia Sala Consilina, Atena Lucana, Polla e Caggiano. Ma le disposizioni della Regione Campania non si fermano qui.

    Il presidente De Luca, dopo pochi minuti dall’emissione dell’ordinanza di isolamento dei 4 comuni valdianesi ha anche affidato mandato all’ASL di procedere con una denuncia penale nei confronti degli organizzatori dell’incontro religioso, da cui è partito il contagio, sviluppatosi poi velocemente, e di tutti i partecipanti agli eventi svoltisi nel Vallo di Diano prima ad Atena Lucana con la 3 giorni e poi a Sala Consilina presso la Chiesa di San Rocco. L’annuncio di tale decisione arriva direttamente dalla pagina facebook del governatore:

    “La decisione di mettere in quarantena i 4 Comuni a sud della provincia di Salerno – si legge – è la conseguenza di due iniziative messe in campo da un “predicatore” ed altri suoi collaboratori, in violazione a ordinanze già in essere. Si rimane davvero indignati di fronte a questa irresponsabilità. Ho dato mandato all’Asl di procedere alla denuncia penale di quanti hanno promosso o partecipato a questa iniziativa per il danno enorme che ha prodotto sulla pelle di migliaia di cittadini,e di medici e infermieri impegnati all’ultimo respiro nella battaglia contro la diffusione del contagio”.

    Anna Maria CAVA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli