31.8 C
Sassano
domenica, 26 Giugno, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Covid e riciclaggio, Campania “al top” in Italia. Primeggia la provincia di Salerno

    {vimeo}462563017{/vimeo}

    Preoccupano i dati emersi dal report della Cgia di Mestre sulle segnalazioni pervenute all’Unità di informazione finanziaria (Uif) della Banca d’Italia sul sospetto impiego di capitali sporchi da parte della criminalità organizzata. Il fenomeno è sempre più radicato nelle piccole e medie imprese. Stando ai numeri, la pandemia avrebbe portato in dote alla Regione Campania il primato italiano delle segnalazioni sospette per riciclaggio e, tra le province, Salerno sarebbe al trentesimo posto. 

    Nel primo quadrimestre 2020, vi sono state complessivamente 35.927 segnalazioni, con un incremento del 6,3% rispetto allo stesso periodo nel 2019. Con il lockdown sono aumentati i tentativi di infiltrazione, e la situazione potrebbe peggiorare da ottobre in poi, quando molte aziende della ristorazione e alberghiere salteranno a causa dell’emergenza Covid-19.

    Come già sottolineato,a detenere il record nazionale di segnalazioni è la Campania, con 222,8 segnalazioni ogni 100mila abitanti, seguita da Lombardia (208,1) e Liguria (185,3). La provincia di Salerno, trentesima in Italia con 167,6 segnalazioni ogni 100mila abitanti, registra il 16,1% in più rispetto allo scorso anno. Indietro, ma non troppo, le aree dell’avellinese e del beneventano, rispettivamente 73esima e 98esima.

    “È evidente – fanno sapere dalla Cgia – che le organizzazioni che gestiscono le attività criminali hanno la necessità di reinvestire i proventi nell’economia legale. Ed è molto importante che, in sede di controllo, le autorità preposte siano in grado di distinguere bene il capitale dell’azienda da quello di provenienza sospetta, al fine di evitare commistioni che potrebbero generare, in fase di istruttoria, dei pericolosi fraintendimenti. C’è il sospetto che l’economia criminale sia l’unico settore, in tutto il Paese, a non risentire della crisi”.

    Federico D’ALESSIO

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli