10.7 C
Sassano
mercoledì, 7 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Crisi energetica, dalla Regione Campania gli avvisi per il settore manifatturiero e per le Comunità Energetiche

    Un contributo per le imprese campane del settore manifatturiero colpite dalla crisi energetica. È quanto prevede l’Avviso pubblicato nell’ambito del “Piano Sociale 2022” della Regione Campania, presentato nei giorni scorsi e che prevede sostegno alle famiglie e alle attività produttive del territorio regionale. L’Avviso, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione, è rivolto alle imprese del settore manifatturiero, tra i più sensibili al rincaro dei prezzi delle forniture energetiche, per ristorare del 30% i maggiori costi sostenuti nel 2022 per energia elettrica e gas rispetto ai prezzi del 2021. La procedura è interamente digitalizzata e consentirà di gestire il flusso di domande in breve tempo e, comunque, con la concessione delle agevolazioni entro la fine dell’anno. Il finanziamento iniziale è di 58 milioni di euro.

    L’Avviso per il settore manifatturiero non è il solo pubblicato dalla Regione Campania. Sul Bollettino ufficiale del 3 ottobre, è stato infatti pubblicato anche un ulteriore Avviso rivolto ai Comuni con meno di 5.000 abitanti per favorire la costituzione di comunità energetiche e rinnovabili. La Regione Campania con tale intervento, per cui è prevista la dotazione finanziaria di 1 milione di euro, si rivolge ai piccoli comuni al fine di farsi promotori per la costituzione delle Comunità Energetiche Rinnovabili e Solidali. La domanda di contributo dovrà essere presentata attraverso l’apposito servizio digitale “Promozione comunità energie rinnovabili” che sarà reso disponibile sul Catalogo dei servizi digitali di Regione Campania, dal 10 novembre e fino al 25 novembre.

    Infine, fanno sapere dalla Regione, è in preparazione un terzo Avviso, con una dotazione di 50 milioni di euro, per sostenere le imprese campane nella promozione di interventi che favoriscano l’efficientamento, la transizione e la sostenibilità energetica, anche attivando azioni volte alla diffusione di fonti rinnovabili, dando priorità alle proposte presentate da imprese operanti all’interno di settori a maggiore intensità  energetica.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli