14 C
Sassano
domenica, 2 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Edilizia Sanitaria, niente fondi per il Vallo di Diano. Commenti duri da Lega, Rinaldi e Ruberto

    {vimeo}352029237{/vimeo}

    70 milioni in arrivo per l’ASL di Salerno in materia di edilizia sanitaria ma, di questi 70 milioni le strutture sanitarie del Vallo di Diano non riceveranno nulla.

    Sabato mattina il presidente della Regione De Luca ha presentato il nuovo piano di edilizia ospedaliera con lo stanziamento di 1 miliardo e 83 milioni di euro.

    Escludendo i quasi 331 milioni destinati alla realizzazione del nuovo Ruggi d’Aragona, nel salernitano arriveranno 70 milioni per l’edilizia sanitaria ossia: 18 milioni a Pagani, 4,5 milioni a Scafati, 4 milioni per realizzare residenze sanitarie assistenziali a Roccadaspide e Pagani, 6 milioni per il distretto sanitario di Eboli e altri 16,1 milioni per l’ospedale, 6,4 milioni a Vallo della Lucania, 6 milioni a Sapri e 4,5 milioni a Capaccio e Mercato San Severino.

    0 per il Vallo di Diano. Una esclusione che ha suscitato polemiche per una scarsa attenzione manifestata in investimenti infrastrutturali mentre le attenzioni al territorio arrivano solo se si tratta di finanziare eventi.

    Una riflessione da cui partono i referenti della Lega Vallo di Diano. “La regione – scrivono –  fa “piovere” soldi su di noi solo per sagre e sagrette, per la contentezza di alcuni sindaci che del territorio hanno una visione corta e non a lungo raggio, ma quando si tratta di sanità ci esclude sempre. Quest’amministrazione regionale – scriovono – è una vergogna, concede soldi per le feste e non per le cose veramente utili. Ma dove sono i nostri sindaci in questo momento? Nessuno si indigna? NO, nessuno di loro mette in primo piano il territorio. Purtroppo, – dichiarano – del Vallo di Diano ci si ricorda solo per portare l’immondizia”.

    Unico sindaco ad aver manifestato il suo disappunto è Giuseppe Rinaldi, primo cittadino di Montesano sulla Marcellana che, ricordando come già a febbraio era stato evidenziato come nessun progetto esecutivo di intervento sulla sanità fosse stato inserito nella programmazione del Piano di edilizia ospedaliera.“Non basta – scrive Giuseppe Rinaldi – avere un’offerta sanitaria differenziata e irrisolta su alcune questioni come i punti nascita,  ora anche in materia edilizia veniamo dimenticati? Possibile – continua Rinaldi – che dei 400 milioni in arrivo nella provincia di Salerno nessun progetto edilizio per le nostre strutture? Siamo davvero – si chiede in conclusione il sindaco di Montesano – un territorio che, a livello provinciale, è destinato solo a ricevere rifiuti?”.

    Un intervento deciso alla notizia arriva anche dagli Alburni ed in particolare dal consigliere provinciale Giuseppe Ruberto che commenta ricordando l’appartenenza politica di gran parte dei sindaci del Vallo di Diano sottolineando come il Vallo di Diano continui ad essere penalizzato.”Il Vallo di Diano – commenta Ruberto – sempre, puntualmente penalizzato. Va detto – ricorda – che il territorio in questione è anche l’area che registra la più alta percentuale di Sindaci ed amministratori di centrosinistra a guida PD”.

    Anna Maria CAVA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli