39 C
Sassano
martedì, 28 Giugno, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    GdF Comando Provinciale. Sanzione a due centri scommesse, fino a 20mila euro per la presenza di un minorenne nel locale

    {vimeo}244030437{/vimeo}

    Il fenomeno della Ludopatia continua a coinvolgere sempre più soprattutto i giovani affascinati dall’idea di vincite facili che consentono di raggiungere un adeguato sollievo economico. La guardia di finanza del comando provinciale di Salerno, proprio a difesa dei giovani e per contrastare il fenomeno hanno attivato controlli serrati con verifiche all’interno delle sale da gioco. L’ultima operazione contro la ludopatia minorile è stata effettuata dai militari della Guardia di Finanza di Scafati che sono intervenuti in un centro scommesse di Pagani dove hanno notato la presenza di un minore intendo ad effettuare una scommessa. I militari, intendi nelle ad effettuare ordinarie operazioni di controllo economico sul territorio hanno effettuato la verifica presso il centro scommessa dove hanno notato il giovane. Immediata è quindi scattata la contestazione nei confronti dell’esercente obbligato al controllo dei dati anagrafici di chi si appresta ad effettuare le scommesse essendo tenuto ad assicurare che venga rispettato il divieto di partecipazione ai giochi pubblici con vincita in denaro ai minori di diciotto anni come da disposizione del Ministero delle Economie e delle Finanze,  inoltre il Decreto Balduzzi prevede la punibilità per l’esercente anche per la sola presenza del minore all’interno del centro, con sanzioni amministrative fino a 20 mila euro. Le attività dei finanziari del Comando Provinciale di Salerno per contrastare la ludopatia hanno inoltre portato ad effettuare ulteriori controlli a Scafati dove è stato individuato un apparecchio di intrattenimento privo del nulla osta per la messa in esercizio, documento con cui l’Agenzia delle Dogane e del Monopolio attesta la conformità a norma di legge dei congegni da gioco.  Anche in questo caso sono scattate le sanzioni che raggiungono la soglia dei 3.000 € per ciascun apparecchio. L’operato delle Fiamme Gialle è testimonianza della tutela nei confronti di categorie particolarmente vulnerabili quali i minorenni e dei soggetti affetti da ludopatia.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli