27.9 C
Sassano
venerdì, 1 Luglio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    I medici lamentano la mancanza di dosi di vaccino antinfluenzale

    {vimeo}478004322{/vimeo}

    Tra le prime Regioni a partire con la campagna vaccinale, nella prima decade di ottobre, la Campania ha acquistato, quest’anno, 1,8milioni dosi di vaccino di cui l’1,5% (che corrisponde a 27 mila) va alle farmacie della Campania secondo quanto previsto dalla Conferenza Stato-Regioni”.

    Intanto sia le farmacie che i medici di base stanno lamentando la mancanza di fiale. É scattata quindi l’emergenza per il vaccino conto l’influenza.

    A intervenire, come sindaco ma soprattutto come medico, c’è il primo cittadino di Caselle in Pittari Gimpiero Nuzzo. “Chiedo alla conferenza dei Sindaci – sollecita in una nota – di condividere un documento comune per chiedere alla Regione perché non sono state consegnate tutte le dosi di vaccino richieste, se il disguido riguarda solo il nostro territorio e di conoscere tempi certi e rapidi per la consegna delle residuali dosi da distribuire affinché tutti i Cittadini, soprattutto quelli più a rischio, possano essere vaccinati. A tutti i medici di base del territorio  – spiega – non sono state fornite le dosi richieste, anzitempo, e centinaia di pazienti soprattutto anziani non hanno ancora effettuato la vaccinazione.  Il tutto aggravato dal fatto che sia il Ministero della Salute che tutti i massimi esponenti sanitari ci ripetano da mesi l’importanza di farla, soprattutto in questo periodo di emergenza”.

    Evita infatti che i sintomi iniziali molto simili a quelli del Covid, come febbre, tosse, senso di sposatezza, possano portare a confusione o affollamento dei Pronto soccorso. I medici stanno vivendo il paradosso di essere presi d’assalto da cittadini che vogliono fare il vaccino senza poter dare risposte.  In molti casi si è registrata la forzata interruzione della campagna vaccinale.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli