36.8 C
Sassano
domenica, 3 Luglio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Incendi: ieri doppio intervento dei Vigili del Fuoco di Sala Consilina

    Fiamme e lavoro per i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina che sono dovuti intervenire, a distanza di poco tempo l’uno dall’altro su due incendi verificatisi nel pomeriggio di ieri 3 giugno.

    La prima chiamata ai caschi rossi è giunta intorno alle ore 12,30 per richiedere il loro intervento in una situazione di pericolo che si era verificata sull’Autostrada A2 del Mediterraneo e precisamente sulla carreggiata nord nei pressi dello svincolo di Petina dove ha preso improvvisamente fuoco un autotreno che si è fermato sulla paizzola di sosta nei pressi di un’area verde. Nonostante limmediato intervento dei Vigili del Fuoco di Sala Consilina, purtroppo le fiamme si sono propagate celermente raggiungendo anche le piante e gli arbusti posti lungo il tratto, nelle vicinanza del mezzo incendiato, provocando la distruzione di macchia mediterranea.

    La squadra del distaccamento di Sala Consilina è prontamente intervenuta con due automezzi, avvalendosi del supporto idrico dei un’autobotte giunta dalla sede centrale.  Grazie la repentino intervento dei caschi rossi, è stato possibile in breve domare le fiamme sia sull’automezzo ce sulla vegetazione riuscendo così a contenere i danni ed evitando che le fiamme che avevano interessato la vegetazione posta ai lati della carreggiata autostradale, potesse coinvolgere anche la collina adiacente.  Al termine delle operazioni lungo l’autostrada i vigili del fuoco di Sala Consilina sono dovuti intervenire anche a Monte San Giacomo dove, intorno alle 16,00 fiamme avevano interessato un terreno con diverse piante di ulivo.

    L’incendio si è sviluppato in località Pedale-Piaggere a ridosso della SP72 strada che collega Monte San Giacomo e Silla di Sassano. Sul posto immediato l’intervento dei volontari della Protezione civile e dei vigili del fuoco di Sala Consilina per ridurre al minimo i danni provocati dall’incendio, vista la presenza della piante di ulivo.  Resta da capire quale sia stata la causa scatenante dell’incendio che ha richiesto un intenso lavoro da parte dei caschi rossi per riuscire ad avere ragione delle fiamme che, in breve, avevano raggiunto anche la campagna circostante.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli