39 C
Sassano
martedì, 28 Giugno, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Ispani, la Guardia costiera dispone il sequestro del centro raccolta rifiuti

    Tutela dell’ambiente e contrasto e prevenzione delle azioni illecite di natura ambientale sono alla base dell’operazione svolta dai militari della Guardia Costiera che, nei giorni scorsi, hanno effettuato una serie di interventi a Ispani su disposizione della Procura della Repubblica di Lagonegro.

    Nell’ambito delle attività di indagine eseguite dal personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro, ha proceduto al sequestro dello scarico delle acque di raccolta di prima e seconda pioggia nonché del percolato del Centro di raccolta rifiuti del Comune di Ispani. Le verifiche svolte dai militari avrebbero portato ad individuare una non corretta tenuta del centro raccolta, accertata pare dalla presenza di rifiuti disseminati in tutta l’area.

    Inoltre, avvalendosi del personale dell’ARPAC, è stato anche individuato uno scarico di percolato che finiva direttamente sul suolo e di acque di lavaggio dell’intero piazzale adibito a centro di raccolta rifiuti, senza le autorizzazione previste dalla legge ossia l’ Autorizzazione Unica Ambientale (AUA), di trattamento depurativo, nonché di idonea regimentazione e canalizzazione delle acque. Il percolato rilevato si disperdeva in tal modo direttamente nel terreno posto nelle immediate vicinanze. Condotte che andrebbero in contrasto con quanto disposto dal Decreto Legislativo n. 152 del 2006 per le normative di natura ambientale.

    A seguito accertamento è stato quindi disposto il sequestro e la chiusura dello scarico al fine di evitare conseguenze peggiori. Proseguono intanto le indagini legate all’operazione come disposto dall’Autorità Giudiziaria anche al fine di individuare i responsabili ed accertare eventuali ulteriori fattispecie di reato.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli