30.1 C
Sassano
lunedì, 23 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    La Diocesi di Teggiano-Policastro in Terra Santa tra emozioni e storia

    {vimeo}138745708{/vimeo}

    Un’esperienza spirituale che resta viva nel ricordo di chi ha avuto modo di provarla e di essere partecipe. Si può riassumere così il viaggio in terra Santa organizzato dalla Diocesi di Teggiano Policastro che si è svolto dal 20 al 27 agosto, nei luoghi che hanno caratterizzato la vita di Gesù e che sono simbolo della manifestazione e delle opere del figlio di Dio sulla terra. Dalla casa in cui Maria ricevette l’annuncio della nascita del figlio di Dio a Betlemme, laddove Maria e Giuseppe si erano recati per il censimento e dove, in una piccola e povera grotta venne alla luce il Bambin Gesù fino al Santo Sepolcro passando per i luoghi dell’arresto e della crocifissione. Accompagnati dal Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro Mons. Antonio De Luca e dai parroci della diocesi, i fedeli hanno avuto modo di entrare in contatto con la vita e il mondo del Cristo redentore. Visitare i luoghi che sono simbolo della cristianità e della nostra religione, luoghi che fanno parte del vivere quotidiano di ognuno di noi. I racconti riportati nei vangeli e i luoghi in essi descritti hanno ospitato un folto gruppo proveniente dal Vallo di Diano e dal Golfo di Policastro che hanno seguito il Vescovo e i parroci nelle celebrazioni religiose che si sono svolte nel Sato Sepolcro come nelle diverse chiese e luoghi presenti in Terra Santa. Un’esperienza vissuta intensamente da tutti i partecipanti che hanno attraversato la Galilea e il fiume giordano, toccando posti come la Basilica della Natività e la grotta dei Pastori, la Casa della Misericordia, hanno rivissuto il battesimo e la benedizione sulle rive del fiume Giordano, visitato al Sinagoga di Magdala, il Santo Sepolcro, ripercorso la Via Crucis, sena dimenticare le tappe nella Basilica della Dormizione di Maria, con la teologia unanime ad affermare che Maria non sia morta ma che si sia addormentata per poi essere assunta in cielo, e la Chiesa di San Pietro del Gallicantu, dedicata al ricordo delle lacrime versate da San pietro all’udire il canto del gallo dopo aver rinnegato Gesù. Questi e molti altri i luoghi visitati dai fedeli che hanno partecipato al pellegrinaggio in Terra Santa con il Vescovo della Diocesi Mons. Antonio De Luca ad accompagnarli e a seguirli in questa importante esperienza spirituale

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli