7.9 C
Sassano
lunedì, 5 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    La sterilizzazione contro il randagismo: a Polla una campagna gratuita per cani padronali

    Il Comune di Polla avvia una campagna di sterilizzazione dei cani padronali senza oneri a carico dei cittadini. La Regione Campania ha assegnato all’Ente un contributo di  5.900euro destinato alla sterilizzazione di 35 cani, di cui 11 maschi e 24 femmine, presso veterinari liberi professionisti accreditati.

    Con l’iniziativa – commentano dal Comune – si prova a ridurre il numero degli animali vaganti, a contrastare il randagismo canino, a promuovere il possesso responsabile, a diminuire le spese relative alla gestione del fenomeno del randagismo a carico dell’Amministrazione Comunale, a creare una coscienza sociale per migliorare il rapporto uomo/cane, a controllare l’igiene urbana.

    Se ogni cagna – spiegano – facesse una cucciolata almeno una volta nella vita, supponendo una media di 6 cani di cui 3  femmine, nel giro di 10 anni il numero degli animali sarebbe più di 500. La mancata sterilizzazione di un cane può comportare poi aborti forzati o l’abbandono (che va ad alimentare il randagismo con tutte le conseguenze che innesca) o ancora l’uccisione dei cuccioli.

    Per poter usufruire del servizio, che è riservato ai cittadini di Polla, è obbligatoria la registrazione degli animali presso l’Anagrafe degli Animali di affezione (con relativa microchippatura). La richiesta potrà essere avanzata per un solo animale per ciascun nucleo familiare e dovrà essere redatta su apposito modulo e presentata a mezzo pec a protocollo.polla@asmepec.it a partire dal 1^ ottobre prossimo.

    Dopo la presentazione della domanda l’Ufficio competente inoltrerà al richiedente l’autorizzazione alla prestazione sanitaria da fornire al veterinario. L’elenco dei veterinari liberi professionisti accreditati è presente nell’avviso del Comune.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli