8.5 C
Sassano
mercoledì, 30 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Lanciano, la Banca Monte Pruno torna vincitrice dal torneo nazionale di calcio a 5 del credito cooperativo

    {vimeo}169531502{/vimeo}

    Una grande squadra sul lavoro ma anche sul campo e per il divertimento. I ragazzi della Banca Monte Pruno hanno dimostrato ancora una volta il loro grande affiatamento che è evidente non soltanto durante il lavoro quando riescono a venire incontro alle esigenze della clientela collaborando tra di loro, ma anche sul campo da gioco come successo per il secondo anno consecutivo in occasione del Torneo Nazionale di Calcio a 5 del Credito Cooperativo. Già lo scorso anno la squadra del direttore generale Michele Albanese aveva primeggiato tra un consistente numero di squadre composte da amministratori e dipendenti del credito cooperativo. Ieri, in occasione della finale, l’istituto di credito è riuscito ancora una volta a portare in alto anche a livello nazionale i colori e le capacità della Banca Monte Pruno di Roscigno e Laurino riuscendo ad aggiudicarsi, sotto gli occhi orgogliosi del direttore Albanese e del vice presidente Antonio Ciniello, il trofeo Sangro nell’ambito del torneo Nazioanle di Calcio a 5 riuscendo a battere la compagine della consorella BCC Ripatransone con il punteggio di 3 a 2, dopo una dura e avvincente gara. Il cammino nel Trofeo Sangro ha visto la Banca Monte Pruno avere la meglio sulle compagini di Romagna Est BCC (con il risultato di 4-0), Gruppo Bancario ICCREA (4-1), Banca della Maremma (5-1), BCC Bergamasca e Orobica (4-2) e BCC Ripatransone (3-2). “E’ stato davvero emozionante – ha dichiarato il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese  vivere questa esperienza. Grazie all’ottima organizzazione del Presidente Pier Giorgio Di Giacomo e del Direttore Generale Fabrizio Di Marco della BCC Sangro Teatina, abbiamo trascorso delle giornate all’insegna dello sport e dei sani valori che guidano il credito cooperativo. Non è facile riuscire a dare questa dimostrazione di attaccamento e di coesione in un momento delicato come quello che le nostre aziende stanno vivendo. Anche questa è la chiara dimostrazione che ci sono tante BCC in Italia che vogliono continuare ad essere protagonisti del territorio, del presente e, soprattutto, del futuro. Ritornando all’aspetto sportivo, il mio grande ringraziamento va ai miei ragazzi,Antonio Mastrandrea, Giuseppe Nese, Alfiero Albanese, Michele Landolfi, Francesco Palmieri, Domenico Di Muccio, Francesco Grippo. Cristian Coccaro, Massimiliano Schiavo, Nicola Gravino, Lorenzo Cuda, perché sono riusciti a portare a casa un risultato di grande valore, dimostrando che i risultati aziendali della nostra Banca nascono da lontano, cioè da un gruppo di persone che non si tira mai indietro, anzi, ogni volta, riesce a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Mi piace ricordare come tutti i nostri incontri, indipendentemente dal risultato, si sono conclusi tra abbracci e strette di mano, nel pieno rispetto dello spirito che guida questa competizione. Alla fine mi sono anche commosso perché al termine della finale anche i colleghi della BCC Ripatransone, che erano stati appena sconfitti, hanno festeggiato con noi e gridato il nome della Monte Pruno, un messaggio che racchiude al meglio quello che abbiamo vissuto in questi quattro giorni a Lanciano”.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli