19.7 C
Sassano
domenica, 2 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Linea Verde Estate, Vallo di Diano e Cilento protagonisti sulle telecamere Rai

    Angela Rafanelli e Peppone Calabrese con le telecamere di Linea Verde Estate, in onda ieri mattina su Rai 1 hanno raggiunto l’area a sud di Salerno, in un viaggio tra acqua e natura. Un percorso partito da Campagna, per raggiungere poi Pertosa, San Giovanni a Piro, Teggiano, Sanza, Casalbuono, Policastro Bussentino. Un lungo percorso che ha portato i due conduttori tra il Vallo di Diano ed il Cilento.

    Il viaggio di Angela Rafanelli è partito da Campagna per parlare della Chiena una festa tradizionale che si celebra con lo straripamento provocato del Fiume Tenza con l’acqua che invade il borgo. L’acqua ha poi accompagnato la conduttrice fino alle Grotte di Pertosa-Auletta in una escursione della cavità accompagnata da Getano Monaco alla scoperta del risultato del lavoro dell’acqua rappresentato dal famoso Bacio tra stalattite e stalagmite avvenuto dopo circa 20 mila anni. E mentre la conduttrice visitava il Vallo di Diano, Peppone Calabrese ha raggiunto San Giovanni a Piro per parlare dei sapori e dei frutti della terra tipici come il grano ma anche i benefici di fiori come l’Iperico e la Calendula.

    Parlando del grano si è arrivati a Caselle in Pittari in visita al Mulino a Pietra di Antonio Pellegrino che ha anche parlato dell’altro prodotto tipico ossia i ceci.  Intanto Angela Rafanelli ha proseguito il suo viaggio nel Vallo di Diano ed ha raggiunto Teggiano e precisamente il Castello Macchiaroli dove, ad attenderla, c’erano i personaggi legati ai principi Antonello Sanseverino e Costanza di Montefeltro. La storia del matrimonio tra i due principi e la manifestazione che rievoca l’arrivo della Principessa nel feudo di Diano sono stati raccontati da Rocco De Paola. Sono stati invece Lorenzo Peluso e Vincenzo Scerta dell’Associazione Tre T hanno accompagnato la conduttrice di Linea Verde Estate alla scoperta di Sanza, comune beneficiario di 20 milioni come progetto pilota per il Borgo dell’Accoglienza, e, soprattutto, dell’Inghiottitoio di Vallevona, un’area incontaminata e caratteristica del Monte Cervati.

    La successiva tappa del Vallo di Diano è stata Casalbuono dove Angela Rafanelli, accompagnata da Annunziata Viola ha passeggiato lungo il fiume Calore ma si è parlato anche del grande progetto della Diga di Casalbuono con Vito Busillo che ha spiegato i vantaggi del progetto realizzato dal Consorzio di Bonifica  Vallo di Diano – Tanagro con il presidente Beniamino Curcio. Anche Peppone Calabrese ha raggiunto Casalbuono dove, oltre a parlare del suggestivo borgo, è stato presentato anche il prodotto tipico di Casalbuono ossia il fagiolo con alcune varietà recuperate attraverso un intenso lavoro di ricerca. Il viaggio è proseguito poi nel Golfo di Policastro e precisamente a Santa Marina, ancora una volta tra escursioni nella natura specialità gastronomiche locali. Grazie alla presenza delle telecamere RAI e di Linea Verde Estate, ieri, domenica 4 settembre, l’area a sud di Salerno è stato protagonista del weekend.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli