36.8 C
Sassano
domenica, 3 Luglio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Maltempo, Golfo di Policastro: parte la conta dei danni

    {vimeo}480741340{/vimeo}

    Golfo di Policastro messo in ginocchio dal maltempo della corsa notte. Danni ingenti ed uno scenario agghiacciante per gli abitanti dei comuni del Golfo. A subire i danni maggiori i comuni di Vibonati, Ispani e Santa Marina dove le amministrazione comunali si sono subito adoperate per cercare di adottare misure utili a sostenere le famiglie maggiormente colpite dai danni del maltempo e per ripristinare, laddove possibile, i danni provocati dalle piogge torrenziali. A Ispani, l’amministrazione comunale ha deliberato per la richiesta dello stato di calamità naturale per il territorio comunale a seguito dei danni subiti dal maltempo che si è abbattuto sul territorio comunale nei giorni del 16 e 17 novembre. Come si legge nella delibera, infatti, le incessanti piogge hanno provocato eventi alluvionali con il conseguente straripamento dei corsi d’acqua.

    I forti temporali infatti, hanno provocato danni ingenti in particolare alle abitazioni situate nei pressi dei canali che si sono rivelati inadeguati a contenere l’enorme quantitativo di acqua. Ciò ha provocato la rottura degli argini e la conseguente esondazione. Con furia incredibile e devastante, massi e detriti si sono abbattuti sul territorio circostante andando a distruggere le recinzioni delle abitazioni ubicate nelle vicinanze con il conseguente allagamento dei piani bassi delle abitazione. Fango e detriti hanno raggiunto anche la strada principale, impossibile da attraversare. Da ieri l’amministrazione comunale di Ispani guidata dal sindaco Francesco Giudice, ha dato il via a lavori di messa in sicurezza dei canali esondati e che richiedono ora opere idraulico-forestali per il loro ripristino, e di pulizia delle arterie inondate di fango.

    Inoltre è stato pubblicato sul sito del comune di Ispani un modulo riservato ai cittadini che hanno subito danni dal maltempo per la segnalazione e quantificazione dei danni subiti. Stessa situazione anche a Vibonati e a Santa Marina che, nel richiedere lo stato di calamità, hanno anche invitato la cittadinanza a segnalare i danni subiti dal maltempo delle scorse ore. Intanto anche la diocesi di Teggiano-Policastro scende in campo a favore delle popolazioni colpite dal maltempo. “Il Vescovo Padrre Antonio De Luca,- si legge sulla pagina facebook della Diocesi – mentre assicura preghiera e vicinanza ai Parroci e alle popolazioni colpite, vuole essere accanto e sostenere, attraverso la Caritas diocesana, quanti hanno subito maggiori disagi. I Parroci sono disponibili a recepire le iniziative possibili per essere accanto alle famiglie provate”.

    Anna Maria CAVA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli