6.8 C
Sassano
giovedì, 1 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Maltempo. Scuole chiuse e viabilità al collasso su autostrada e statali

    {vimeo}199798356{/vimeo}

    Dovrebbe essere l’ultima ondata di neve per il Vallo di Diano quella che la scorsa notte ha invaso il territorio. Un’ondata di cui tutti erano a conoscenza ma non per questo i disagi sono stati evitati. A partire dalla circolazione stradale. L’A3 Salerno-Reggio Calabria questa mattina è apparsa quasi impraticabile nel tratto tra Polla e Buonabitacolo con Anas che ha costretto i mezzi pesanti all’uscita obbligata di Buonabitacolo. Neve, ghiaccio che non sono mancati nemmeno sulle strada statali che restano comunque più facilmente percorribili. In particolare SS 19 delle Calabrie nel tratto che congiunge Pertosa a Polla è una lastra di ghiaccio che ha reso difficile percorrere l’arteria. Problemi anche sulla ex SS 19 delle Calabrie all’altezza della rotonda a Caggiano che collega con la SP Isca-Pantanelle. Una lunga coda di mezzi pesanti di circa un chilomentro si è formata in direzione Potenza con non pochi disagi agli automobilisti che tentavano di raggiungere i comuni del Vallo di Diano e alle stesse autovetture che tentavano di raggiungere Potenza. Una situazione disastrosa che ha testimoniato, ma forse dopo dieci giorni di neve già ce n’eravamo accorti, una mancanza di organizzazione per fronteggiare un fenomeno di simile portata che seppur eccezionale (non tutti gli anni la neve e il gelo è così protagonista) non è stato affrontato nel modo migliore nonostante il carattere eccezionale era stato segnalato agli enti già prima che si verificasse. Anche oggi in divesi comuni del Vallo di Diano sono chiuse: Teggiano, Padula, Montesano S/M, Polla, Casalbuono, Buonabitacolo, Sanza, Atena Lucana, Sassano, Caggiano, Monte San Giacomo e San Rufo avevano comunicato la decisione già ieri e nei giorni scorsi. Questa mattina anche il Comune di Sala Consilina ha disposto la chiusura delle scuole. Una comunicazione giunta intorno alle 8 del mattino con diversi genitori che si sono lamentati e hanno mostrato tutto il loro disappunto quando, ignari dell’ordinanza del primo cittadino, hanno scoperto che la scuola era chiusa soltanto giunti davanti al plesso scolastico per accompagnare il figlio. Con la speranza che questa ondata di maltempo termini presto si spera che quanto accaduto in queste ultime due settimane possa essere d’insegnamento per il futuro ad amministratori per non ripetere un domani gli stessi errori.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli