7.9 C
Sassano
lunedì, 5 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Maltempo, nel Vallo di Diano fa paura il fiume Tanagro; il Bussento teme il mare

    Giornata convulsa in tutto il salernitano a causa del forte maltempo che si è abbattuto su tutto il territorio. Disagi e pericolo anche nel Vallo di Diano e nel Golfo di Policastro dove gli interventi si sono moltiplicati. Nel primo caso il Fiume Tanagro e la rottura degli argini in alcuni punti ha creato non pochi problemi alle abitazioni ubicate a ridosso delle sponde. Nel Golfo di Policastro, invece, è stata la forza del mare a preoccupare non poco le comunità raggiunte da forti mareggiate, provocando anche numerosi danni.

    Nello specifico nel Vallo di Diano si sono registrate le rotture degli argini in due punti del Fiume Tanagro ossia a Caiazzano tra Sassano e Padula e nei pressi del ponte Sant’Agata tra Sala Consilina e Sassano. In quest’ultimo caso, in particolare, polizia locale di Sala Consilina e volontari della Protezione civile salese, sono stati costantemente in allerta per verificare la sicurezza per i residenti dell’area. Gli agenti del Comandante Felice Mollo, infatti, sono rimasti per lungo tempo in località San Giovanni per verificare la situazione e capire se il protrarsi del maltempo potesse arrecare danno e pericolo agli abitanti delle case poste a ridosso del fiume. Verso le ore 20,00, dalla Polizia Locale di Sala Consilina è quindi arrivata la decisione di mettere al sicuro i residenti di un’abitazione che risultava tra le più colpite. Visto il protrarsi delle condizioni meteo avverse, infatti, sono stati allertati i vigili del Fuoco e i carabinieri al fine di consentire agli abitanti della casa di lasciare l’abitazione per raggiungere un posto più sicuro dove trascorrere la notte. Le operazioni di sgombero sono state eseguite dai Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina utilizzando un gommone con il quale le persone sono state messe in salvo.

    Gli agenti della Polizia Locale di Sala Consilina e i Volontari della locale protezione civile, sono stati costantemente in allerta con continui controlli nei punti più sensibili al fine di garantire la sicurezza dei cittadini nelle aree maggiormente colpite ed intervenire prontamente nelle situazioni di maggiore criticità. Ruspa a lavoro invece su Ponte Cappuccini tra Trinità e Silla sin dal pomeriggio di ieri. I comune di Sala Consilina e Sassano, già alle ore 11,00 del mattino avevano emesso ordinanza di divieto di transito. Strada chiusa mentre il Consorzio di Bonifica Vallo di Diano Tanagro ha provveduto a far giungere sul posto una ruspa al fine di eliminare ogni possibile ostruzione che impedisse il defluire naturale del corso d’acqua a causa della piena del fiume. Un intervento che ha consentito di evitare il peggio in un punto dove le abitazioni a rischio sono numerose.

    Per il Golfo di Policastro è stato invece il mare a far paura. A Sapri le onde hanno raggiunto l’arteria stradale principale superando anche i giardini pubblici. Le auto, nella serata, si sono ritrovate a dover percorrere l’arteria con il mare che aveva superato la carreggiata e raggiunto i marciapiedi depositando detriti e provocando non pochi danni. Danni anche a Ispani dove, in località Capitello, la forte mareggiata ha trascinato con se il costruendo molo galleggiane. La furia del mare ha infatti scardinato gli attacchi a terra del molo trascinandolo con se. Stessa situazione anche a Vibonati il località Villammare dove, questa mattina, operai e volontari a lavoro per cercare di liberare il lungomare dai detriti e dal fango.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli