6.3 C
Sassano
mercoledì, 7 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Maxi Operazione antidroga. 26 kg di droga sequestrati dai militari del Nor di Sala Consilina

    {vimeo}190842763{/vimeo}

    Maxi operazione antidroga dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sala Consilina coordinati dal Tenente Davide Acquaviva. Un’operazione degli uomini della Radiomobile che ha consentito di scoprire un traffico di sostanza stupefacente proveniente dalla Calabria con il sequestro di 26 kg di droga pronta per la distribuzione. I militari dell’arma, sono impegnati nell’intensificare le attività potenziando i controlli in materia antidroga, con controlli eseguiti anche sui traffici veicolari dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. Durante i controlli effettuati nelle ultime ore i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Sala Consilina, nella notte hanno tratto in arresto in flagranza di reato due uomini pregiudicati, uno di 34 anni e uno di 53 anni, con l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio di ingente quantitativo di sostanza stupefacente. Gli uomini, originari di Vibo Valnetia, di cui uno ex guardia giurata, sono stati fermati dai carabinieri del NOR presso l’area di servizio Sala Consilina EST sottoponendoli a controlli e perquisizione anche veicolare. La Gazzella dei NOR, al comando del Tenente Acquaviva, nell’ambito dei controlli sulla vettura dei due che provenivano dalla Calabria e viaggiavano in direzione Nord, hanno rinvenuto, debitamente occultati nel vano bagagli dell’auto, un borsone contenente ben 250 panetti di sostanza stupefacenti di tipo hashish per un peso complessivo di 26 kg. I panetti erano stati confezionati in modo tale da impedire che unità cinofile potessero avvertirne l’odore avvolgendoli in un grande quantitativo di nastro adesivo e successivamente ricoprendo gli stessi di palloncini colorati in gomma, in tal modo l’odore forte dei palloncini avrebbe impedito il rilevamento del contenuto. Ma il tentativo dei malviventi di occultare l’ingente quantitativo di droga non è stato sufficiente per i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Sala Consilina che, al momento della sosta in autostrada hanno sottoposto i due ad un’attenta verifica permettendo così di individuare e sequestrare la sostanza stupefacente, molto probabilmente proveniente dalla malavita calabrese, che, una volta immessa sul mercato, avrebbe fruttato un introito di circa 200 mila euro. I due sono quindi stati arrestati e, dopo le operazioni di fotosegnalamento, sono stati tradotti presso la casa circondariale di Salerno a disposizione dell’autorità giudiziaria competente. Un’operazione che ancora una volta evidenzia l’ottimo e fondamentale lavoro svolto dai militari della Compagnia di Sala Consilina che proseguono in intense attività e controlli dediti proprio al contrasto dei reati legati all’uso e allo spaccio di sostanza stupefacente in questa parte del territorio, area peraltro delicata trovandosi al confine tra Calabria e Campania.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli